Caos elezioni a Palermo, La Russa: “A qualcuno va bene abbassamento quorum. Si voti fino a domani”

Ignazio La Russa, contattato da true-news.it, commenta  così il caos che sta avvolgendo Palermo dove il voto procede a rilento.

articolo in aggiornamento 

“Il Governo è indifferente ma forse a qualcuno l’abbassamento del quorum va bene”. Ignazio La Russa, contattato da true-news.it, commenta  così il caos che sta avvolgendo Palermo dove, da questa mattina, mancano presidenti e scrutatori nei seggi sia per le amministrative sia per i referendum sulla giustizia. Una situazione che, secondo il Viminale, si sta normalizzando ma che non passerà inosservata: è probabile che la Procura apra un’inchiesta.

La Russa: “Atteggiamento che esprime mancanza di rispetto per le Istituzioni e i cittadini”

“Un tale atteggiamento esprime una assoluta mancanza di rispetto per le Istituzioni e per i cittadini chiamati in questa giornata elettorale e referendaria ad esercitare un diritto costituzionale fondamentale per la vita democratica del Paese”, ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

La Russa: “Allungare elezioni fino a domani, il Governo faccia un decreto”

Nel frattempo La Russa, siciliano, propone di “allungare a domani alle 14 la chiusura delle votazioni” che invece scatta oggi alle 23 e lancia l’idea “che ci siano i militari a controllare i seggi“.

“Basterebbe un decreto del Governo – dichiara il senatore di Fratelli d’Italia – ma mi sembra indifferente. Evidentemente a qualcuno va bene l’abbassamento del quorum”. Secondo i primi dati ufficiosi, l’affluenza elettorale a Palermo, alle 19, è intorno al 11%. Alla scarsa partecipazione alle elezioni per la successione del sindaco Leoluca Orlando, starebbe contribuendo anche il calcio. Il Palermo, infatti, si gioca la promozione in serie B alle 21.15 contro il Padova.

Carolina Varchi: “C’è una sezione dove si è iniziato a votare alle 16”

E’ rabbiosa anche Carolina Varchi, deputato di Fratelli d’Italia, tra le papabili candidate sindaco: “E’ una situazione incresciosa – e abbondantemente prevista, commenta a true-news.it.  I problemi di reperimenti del personale erano noti da giorni, le autorità competenti non hanno fatto tutto il possibile. Personalmente ho constatato che le procedure di voto in diverse sezioni, sono cominciate  con notevole ritardo.

Addirittura  la sezione 355 ha aperto alle 16. La Lamorgese deve garantire il proseguo delle elezioni fino a domani. Non è stato garantito diritto di voti di centinaia di palermitani”.