Politics Appalto Amsa da 2,4 mld, Robledo (e il Tar) ferma tutto

Appalto Amsa da 2,4 mld, Robledo (e il Tar) ferma tutto

di Francesco Floris

Fermava gli appalti da magistrato. Continua a farlo da manager. Si è messa di traverso l’Impresa Sangalli del Presidente Alfredo Robledo, ex pm di Milano, “avversario” di Bruti Liberati e da qualche settimana nella squadra di consulenti di Letizia Moratti, per bloccare l’appalto da 2,4 miliardi del Comune di Milano affidato alla municipalizzata Amsa per il servizio di gestione dei rifiuti urbani con ridotto impatto ambientale. L’affidamento da sette anni con possibilità di proroga biennale, riguardava l’intero territorio della città inclusi i servizi di spazzamento, la raccolta, il trasporto e lo smaltimento. Cifra? 2,41 miliardi di euro.

I competitor di Sangalli guidati dall’ex magistrato “scomodo” hanno contestato due aspetti della gara. Le tempistiche: 90 giorni di tempo. Pochi, secondo loro (e secondo i giudici amministrativi), per presentare documentazione e offerte tecniche complesse che includessero il reperimento già avvenuto di “impianti di smaltimento/recupero” dei rifiuti conferiti “che l’Appaltatore dovrà dimostrare di aver reperito tramite procedure competitive”. Ma soprattutto ad essere oggetto del ricorso è la modalità del “lotto unico”. In contrasto con la giurisprudenza di specie che, secondo il Tar, favorisce una “ragionevole divisione in lotti”, fondata sull’esigenza di favorire “la partecipazione delle piccole e medie imprese”, ma anche e soprattutto “sull’esigenza di assicurare realmente la libera concorrenza e la non discriminazione tra i contendenti, cioè finalità di eminente interesse pubblico”. Amsa, non costituita in giudizio, ma soprattutto il Comune sono certi di aver fatto tutto a norma. Nonostante ciò il collegio collegio composto dai giudici Giordano, Fornataro e Mameli il 24 febbraio ha dato ragione all’Impresa Sangalli sospendendo la gara (in scadenza nella seconda settimana di marzo) e parlando di un “pregiudizio grave ed irreparabile derivante dall’esecuzione degli atti impugnati”. Robledo batte un colpo in tribunale. Anni dopo essersi spogliato della toga. Come finirà?

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Chi è Aldo Montano, sciabolatore alla quinta olimpiade: età, carriera sportiva, vita privata – FOTO

Aldo Montano è uno sciabolatore italiano, vincitore della Medaglia d'oro individuale ai Giochi Olimpici di Atene 2004. Montano è alla sua quinta Olimpiade....

Chi è Olga Plachina, moglie dello sciabolatore Aldo Montano: età, altezza, carriera tra sport e moda

Chi è Olga Plachina, la modella e atleta russa sposata con lo sciabolatore Aldo Montano dal 2016 e con il quale ha due figli.

Simone Tabacci, il figlio del braccio destro di Draghi assunto a Leonardo

Tabacci Simone, figlio del braccio destro di Draghi, è stato assunto da Leonardo con uno stipendio poco inferiore ai 100mila euro annui.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Cuba e Haiti, Venezuela e Colombia: l’America Latina in fiamme. L’estate rovente tra crisi e fermento sociale

Nei paesi del Sud America come Argentina, Cuba, Haiti, Venezuela e Colombia la crisi non si placa. E c'è il rebus Usa-Biden

Csm e magistratura, il pm Paolo Storari paga per tutti. Ma la vera storia è quella del “cesto di mele marce” di Di Pietro

Mario Chiesa diceva a Di Pietro: io sono la mela marcia? Ora le racconto il resto del cestino. Un'immagine perfetta di cosa sta accadendo in Procura a Milano e fra le toghe di mezza Italia

Inchiesta appalti negli Hotel, il sistema delle “società serbatoio”. Gip convalida sequestro da 22 milioni

Il Gip del Tribunale di Milano ha deciso di convalidare il sequestro di 22 milioni di euro a carico del gruppo Cegalin-Hotelvolver

Comunali Milano 2021, nella città simbolo del Covid è caccia al “professionista della salute” da candidare

Dopo l'arrivo del Covid crescono i medici che puntano ad entrare in politica (perchè la politica li cerca). L'esempio più lampante? Milano

Omicidio Voghera, cosa è successo in 10 anni con le armi: ecco quante sono le licenze in Italia e chi le possiede

Omicidio Voghera, il tema delle armi in casa torna d'attualità. Chi abita nei piccoli centri più propenso a dotarsi del porto d'armi