Pharma La “manina” di Regione dietro l'ok ad AstraZeneca

La “manina” di Regione dietro l’ok ad AstraZeneca

di Francesco Floris

Ci sarebbero, secondo indiscrezioni raccolte da True-News, anche le manine più o meno invisibili di Letizia Moratti e Attilio Fontana dietro al primo step positivo sull’iter di approvazione della somministrazione del vaccino AstraZeneca anche agli over 55. La vicenda è nota: il vaccino AstraZeneca, solo in Italia, era stato autorizzato per la fascia di età tra i 18 e i 55 anni. Questo avrebbe portato ad una rigidità nella somministrazione dei vaccini che invece con la prima approvazione di ieri dovrebbe essere superata. Decisivo sarebbe stato un parere pro veritate che Letizia Moratti ha portato a conoscenza dell’Aifa, che ieri si è dunque espressa positivamente, firmato dai dottori Giuseppe Remuzzi, Andrea Gori (fratello del sindaco di Bergamo Giorgio Gori) e Paolo Grossi. I tre luminari hanno messo in luce come fosse un’inutile presa di posizione quella di non far somministrare il vaccino a chi ha più di 55 anni.

Che cosa cambia per Regione Lombardia dopo l’approvazione di Aifa? Se l’Istituto superiore di sanità e il Consiglio superiore di sanità, con l’avvallo dei tecnici del Ministero della salute, dovessero sbloccare definitivamente la situazione – cosa che a questo punto si ritiene abbastanza probabile – il vaccino sarà somministrato in particolar modo a insegnanti e altre fasce di popolazione tra i 55 e i 70 anni, in modo più flessibile e quindi più efficace rispetto a quanto previsto.

Altro fronte su cui il tandem Fontana-Moratti sta lavorando è la necessità di effettuare test sierologici prima della somministrazione del vaccino, in modo tale da andare a escludere dalla vaccinazione coloro i quali, magari non sapendolo, hanno già avuto il Covid. Tuttavia su questo punto ancora non ci sono notizie certe ma solo una indicazione di massima a livello operativo.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Sfruttamento di manodopera straniera nell’azienda Grafica Veneta

Sfruttamento di manodopera straniera nell'azienda Grafica Veneta di Trebaseleghe in provincia di Padova nel Veneto. 11 gli arrestati

Cos’è il semestre bianco e perché è importante

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sta per entrare nel suo "semestre bianco". Ma cos'è e perché è importante?

Quanti anni ha Federica Pellegrini? Età, patrimonio e vita privata della nuotatrice Divina

Federica Pellegrini è tra le più grandi nuotatrici della storia. Età, carriera, vita privata e patrimonio della campionessa olimpica azzurra.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Sanità lombarda, riforma della legge presentata in conferenza stampa. Più soldi anche alla ricerca e riforma della sanità territoriale

Presentata la riforma della legge sanitaria regionale lombarda. Attilio Fontana e Letizia Moratti: "rafforziamo la sanità territoriale"

Cardiologia. Castiglioni (GISE): “Interventi? Meno 20% ma recuperato il tracollo della pandemia. Ora Piano Cardio Nazionale”

Cardiologia, dopo il lockdown pandemico c'è stato un recupero sugli interventi ospedalieri. Ma urge una riorganizzazione

Sanità. Dall’Osservatorio epidemiologico alla Fondazione biomedica: tutte le misure sulla ricerca della riforma lombarda

Riforma della legge 23, ecco le novità sulla ricerca contenute nella riforma della sanità attualmente all'esame