La scoperta è stata paragonata a quella della penicillina. Nel 2006 Craig Cameron Mello e il collega Andrew Fire ci hanno vinto il Premio Nobel per la Medicina. Si tratta di una nuova classe di medicinali chiamati agenti terapeutici RNAi (Rna Interference), meccanismo...
di Francesco Floris Una piattaforma semplice e pubblica nata come progetto dell'Università Statale di Milano. Funziona senza scaricare applicazioni, a portata di persone con una certa età per colmare il gap digitale. Avvisa i...
di Francesco Floris “È una fase diversa”. Ne è convinto Massimiliano Boggetti, Presidente di Confindustria Dispositivi Medici, di fronte alle sfide che la pandemia obbliga ad affrontare nei prossimi mesi “Ora non siamo più...
di Francesco Floris Quali? Quanti? Dove? Tre domande semplici per risposte complesse. Non c'è solo la partita - cruciale - sulla “scoperta” del vaccino Covid. Se Pfizer, Moderna e a seguire le altre big si...
Ma in pochi vogliono o hanno le capacità per assumere un ruolo di tale peso e responsabilità in un momento così cruciale
“C'è un crescere di reazioni da stress, di fatica psicologica di carattere emotivo che forse è al di sopra della nostra capacità di reagire."
Dall'analisi emerge come solo il 3,5 per cento dei pazienti deceduti non presentasse alcuna patologia pregressa.
La voce gira, anche se Giulio Gallera rimarrà in sella (ma con una figura ingombrante).
“Non posso dire proprio che sia una cura perché non è un farmaco. Ma aiuta le difese immunitarie”, dice Riccardo Cultraro.
"Una norma inutile e dannosa che non ci possiamo permettere, soprattutto nel momento in cui dobbiamo investire in sanità”.