Startup e PNI, i 16 progetto d’impresa tech più innovativi d’Italia

Conferito a Roma il riconoscimento istituito nel 2003 dall’Associazione nazionale degli Incubatori Universitarie delle Business Plan Competition - PNICube

Sono 16 i più innovativi progetti d’impresa hi-tech che hanno partecipato all 19° edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), la più grande e capillare business plan competition italiana, promossa dall’Associazione PNICube e ospitata quest’anno dall’Università di Roma “Tor Vergata”, grazie al sostegno di Regione Lazio, Lazio Innova, Unindustria, con la main partnership del Gruppo Iren e la main sponsorship di Intesa Sanpaolo, Intesa Sanpaolo Innovation Center e Gilead Sciences.

I vincitori del PNI 2021 sono stati selezionati tra le 16 superfinaliste da una Giuria composta da esponenti del mondo dell’impresa, della ricerca universitaria e del venture capital, sulla base di criteri come valore del contenuto tecnologico o di conoscenza, realizzabilità tecnica e potenzialità di sviluppo, adeguatezza delle competenze del team, attrattività per il mercato. “Abbiamo di fronte sfide fondamentali, anche oltre la pandemia – ha detto Alessandro Grandi, presidente di PNICube –.

Come il cambiamento climatico, la competitività, il rinnovamento delle strutture industriali ed economiche del Paese. I progetti presentati al PNI dimostrano, una volta di più, di essere in grado di fornire un contributo determinante a queste sfide, con soluzioni altamente innovative e concrete”.

Nato nel 2003 per diffondere la cultura imprenditoriale nel sistema della ricerca e sostenere la nascita di imprese ad alto contenuto di innovazione, negli anni il Premio Nazionale per l’Innovazione ha selezionato e accompagnato al mercato 899 startup, circa 50 l’anno, mettendo in rete i network locali – enti pubblici, investitori, imprese dei territori e le 51 università aderenti al circuito – e accorciando le distanze tra ricerca e mercato.

La finale del PNI 2021, che è possibile rivedere sul canale youtube dell’Ateneo di “Tor Vergata”, ha visto la partecipazione di esponenti delle mondo dell’impresa e delle istituzioni. Tra questi, i ministri Maria Cristina Messa (Università e Ricerca) ed Enrico Giovannini (Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili) e Alon Simhayoff, Vice Ambasciatore d’Israele, dove “l’economia dell’innovazione produce il 15% del PIL e copre il 43% delle esportazioni” che ha ricordato i numerosi progetti di cooperazione fra università, istituti di ricerca e aziende dei due Paesi.

Premio INDUSTRIAL (produzione industriale innovativa)

Adaptronics (Start Cup Emilia Romagna) – logistica più sostenibile e smart con dispositivi di presa elettro-adesivi e scotch sensorizzato riciclabile per monitorare lo stato della merce.

Premio Iren CLEANTECH & ENERGY (miglioramento della sostenibilità ambientale) e VINCITORE ASSOLUTO PNI

Sinergy Flow (Start Cup Lombardia) – Una tecnologia di accumulo energetico a basso costo e altamente competitiva per contribuire a rendere reale la transizione energetica.

Premio ICT (tecnologie dell’informazione e dei nuovi media)

Algor (Start Cup Piemonte e Valle D’Aosta) – l’Intelligenza Artificiale che crea mappe concettuali in modo automatico e personalizzabile, anche a supporto degli studenti con DSA.

Premio LIFE SCIENCES-MEDtech (miglioramento della salute delle persone)

Fidelio Medical (Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta) – prima soluzione diagnostica digitale per lo screening e monitoraggio della carenza di ferro.

Gli altri partecipanti:

Easy Surface (Start Cup Campania) – un processo di stampaggio one-shot che crea superfici micro e nanostrutturate a ridotta bagnabilità, per produrre plastica innovativa e sostenibile;

Komete (Start Cup Lombardia) – infrastruttura e software in cloud per semplificare e rendere accessibile alle PMI manifatturiere la transizione verso l’industria 4.0;

REsoH+ (Start Cup Emilia Romagna) – celle a combustibile ad ossidi solidi, per la produzione e conversione dell’idrogeno, prodotte con una tecnologia innovativa digitale;

Bioristor (Start Cup Emilia Romagna) – un biosensore che dà voce alle piante monitorando in vivo la linfa per aiutare gli agricoltori ad aumentare la sostenibilità in agricoltura;

Kymia (Start Cup Sicilia) – tecnologia che recupera lo scarto del pistacchio, il mallo, generando il Pistactive-f, attivo brevettato, per produrre cosmetici sostenibili;

Roplastic (Start Cup Lombardia) – innovativa modalità di riciclo per una delle plastiche maggiormente prodotte al mondo, ovvero il PET;

BioLT BIOactive Liposome Therapeutics (Start Cup Lazio) – generazione di nuove soluzioni terapeutiche basate sull’associazione di liposomi bioattivi e antibiotici ad azione anti-infettiva;

Flavolife (Start Cup Puglia) – alimenti a fini medici speciali con efficacia terapeutico-nutrizionale senolitica per la tossicità da chemio/radioterapie;

P.I.S.A.

Biotech (Start Cup Toscana) – bioterapici di nuova generazione, alla base di terapie innovative per patologie di aree cliniche rilevanti (Neurodegenerazione/Oncologia).

Elemento Modular Cloud (Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta) – un cloud in cui i dati sono in pieno controllo del proprietario e che, collaborando con altri cloud simili, può creare una rete in cui scambiarsi potenza di calcolo;

Gymnasio (Start Cup Lombardia) – dispositivo per l’home fitness che, grazie all’Intelligenza Artificiale, monitora, analizza e corregge i movimenti degli utenti, rendendo un personal training professionale alla portata di tutti;

Mybiros (Start Cup Lazio) – tecnologia che, attraverso tecniche di deep learning, estrae informazioni da documenti, eliminando ogni forma di immissione manuale di dati.

Il PNI 2021 è promosso dall’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition – PNICube ed è organizzato dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, grazie a Regione Lazio, Lazio Innova, Unindustria. Main Partner: Gruppo Iren. Main Sponsor: Intesa Sanpaolo, Intesa Sanpaolo Innovation Center, Gilead Sciences. Sponsor: Prysmian Group, BNP Paribas Cardif, Unicredit Start Lab, AVNET Silica, Cariplo Factory, Indaco Venture Partners SGR, LIFTT, Progress Tech Transfer, Sanofi, A11 venture, EIT Health Innostars, Italian Tech Alliance, InnovUp. In collaborazione con: Almaviva, SearchOn. Con il Patrocinio di: Ministero delle delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Ambasciata d’Italia Santa Sede, Ambasciata d’Israele in Italia, Camera di commercio di Roma, Comune di Roma, ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

Info e programma: https://www.pnicube.it/pni-2021