Il dramma umano di Donato dei Monti Lattari

La parabola discendente (o forse no) di Donato dei Monti Lattari su TikTok: ecco cosa è successo al salumiere star del web

Donato Di Caprio è il salumiere tiktoker diventato famoso a colpi di sfilatino. “Con o senza mollica?”, la frase di rito, che lo ha reso una vera star del web con 1,7 milioni di follower e quasi 40 milioni di like. Lavora, anzi lavorava, nella salumeria “Ai Monti Lattari” da cui si è licenziato nei giorni scorsi. Che cosa è successo?

Chi è Donato dei Monti Lattari e cosa gli è successo  

Ripercorriamo la storia di “Donato di Monti Lattari”: un giorno il giovane, cresciuto tra salumi e affettatrici, decide di andare alla scoperta del magico mondo di TikTok e comincia a mostrare in video la preparazione quotidiana dei suoi panini farciti, raccogliendo in breve tempo il successo virtuale di cui abbiamo parlato, ma non solo.

La fila di clienti nella salumeria di Napoli “Ai monti Lattari” (di cui lui non è proprietario, ma dipendente) comincia ad allungarsi: sono sempre più numerose le persone che vogliono conoscerlo e assaggiare i suoi sfilatini. 

Il datore di lavoro, però, non è entusiasta del successo di Donato e non apprezza l’aumento dei visitatori che, anzi, infastidisce la clientela abituale. E così quest’estate arriva il triste annuncio dell’addio ai video girati in bottega.

«Avviso molto importante. Come sempre ci ho messo la faccia e continuerò a mettercela – ha spiegato Donato Di Caprio su TikTok – . La ditta Ai Monti Lattari stasera mi ha comunicato che non devo fare più video più TikTok per quanto riguarda dentro al negozio. Una scelta loro. Io sono dipendente loro e devo dire e fare quello che loro mi chiedono e mi dicono. Una cortesia che adesso vi chiedo a voi.

Non mi cercate per foto, non mi cercate per video saluti per cortesia, perché non ne posso fare più. Ci dobbiamo un poco ridimensionare. Non farò più TikTok per quanto riguarda il mondo del mio mestiere».

@donatodecaprio89

Finita 💪❤️🤣🥖

♬ suono originale – Donato de Caprio

Donato rimane comunque attivo sui social e condivide immagini dalla sua cucina. Quindi il 6 agosto un evento inatteso: TikTok blocca il suo profilo di Donato. Lui ne crea subito uno nuovo, spiegando la censura dipenderebbe all’aver condiviso un vecchio video dei suoi bambini “nudi” in spiaggia. Secondo alcuni rumor che circolano sul web, invece,  sarebbe colpa di alcuni video in cui il tiktoker salumiere promuove il gioco d’azzardo, violando i termini del social network.

Nei giorni scorsi un nuovo colpo di scena nell’intricata vicenda – digitale e non – di questa star del web, che annuncia di essersi licenziato. “Dopo tanti anni è stata una scelta molto difficile e molto emozionante. Nello stesso tempo, dentro di me, ho capito che stava cambiando qualcosa. Era il momento giusto di realizzare il mio sogno. Per questo mi sono licenziato”.

Il nuovo progetto di Donato Di Caprio

E ancora, rispondendo agli hater: “Voglio commentare tutte quelle persone che mi dicono che è finita, perché non ho più il profilo da un milione e otto.

Intanto in due mesi ho fatto 200K, 2 milione di mi piace e 1,5 milioni al giorno di visualizzazioni. Per questo vi ringrazio. Ho un progetto in mente e voglio ritagliarmi la mia fetta di clientela che mi darà tante soddisfazioni. Io sono di carattere molto ambizioso. Se mi capita qualcosa che mi faccia arrivare in alto, che ben venga. Me lo prendo”.

Pare che l’idea di Donato sia quella di aprire un nuovo locale, stavolta tutto suo, anche grazie al supporto dell’imprenditore bresciano Steven Basalari che sarebbe disposto a finanziarlo.

Non è finita, dobbiamo ancora iniziare”, ha infatti commentano Basalari. 

Da dramma umano a storia a lieto fine? Chissà. Non perdetevi le prossime avventure di Donato (non più) dei Monti Lattari, che non mancherà di raccontare tutto su TikTok ai fedelissimi “mollicati e smollicati miei”.

@donatodecaprio89 Risposta a @leonkage_f1_accademy_ ♬ suono originale – Donato de Caprio