Treviso, sul dark web assolda un killer per uccidere un rivale in amore: arrestato dalla polizia

Treviso, sul dark web assolve un killer per poter uccidere il fidanzato della donna di cui il mandante del possibile omicidio era innamorato.

Treviso, sul dark web assolve un killer per poter uccidere un rivale in amore. Fortunatamente l’uomo che era il mandate è stato fermato dalla polizia prima che avvenisse il fatto. Pare che il killer fosse stato pagato in criptovalute.

Treviso, sul dark web assolda un killer per uccidere un rivale in amore

A Treviso, un uomo ha utilizzato il dark web per assoldare un killer: l’obiettivo da eliminare era il fidanzato della donna di cui era innamorato in segreto.

Sembra la sceneggiatura di un film ma è tutto vero.

Il mandante del tentato omicidio è un uomo di 34 anni originario della provincia di Treviso. L’uomo aveva individuato un killer sul dark web e lo aveva pagato in criptovalute per poter sbarazzarsi del rivale in amore. Così  il Federal Bureau of Investigation, Fbi si è messo in contatto con la polizia postale per avvertire che un 45enne del Trevigiano era la potenziale vittima di un «servizio» a pagamento, ovvero un omicidio su commissione.

L’uomo è stato fermato dalla polizia

La Polizia di Stato ha identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria per minacce aggravate. Le indagini sono state svolte dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, in collaborazione con la Polizia Postale di Venezia e Treviso, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Treviso. I primi accertamenti sulla rete, effettuati dalla Sezione Polizia Postale di Treviso, hanno permesso di dare un nome e cognome alla vittima, che, grazie al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Conegliano, è stato sottoposto ad una riservata attività di tutela per garantirne l’incolumità.

 

 

LEGGI ANCHE: Disastro nucleare di Fukushima, Tepco condannata: le cifre del risarcimento record