Terremoto oggi in Bosnia, paura anche nel Sud Italia: un morto e diversi feriti

Terremoto oggi in Bosnia, scossa avvertita in tutti i Balcani e nel Sud Italia. Si registrano un morto, diversi feriti e danni materiali.

Terremoto oggi in Bosnia, avvertito anche nel Sud Italia. La forte scossa, di magnitudo 6, ha creato il panico in diverse città durante la notte. Si registrano per il momento un morto diversi feriti.

Terremoto oggi in Bosnia, magnituto 6: scossa avvertita anche nel Sud Italia

Una pessima nottata nei Balcani: un terremoto di magnitudo 6 ha scosso la Bosnia ed Erzegovina alle 23.08. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha localizzato l’epicentro a una ventina di chilometri da Stulac, cittadina poco lontana dal capoluogo Mostar, a circa dieci chilometri di profondità.

Il sisma è stato avvertito con grande forza per oltre 400 chilometri, con segnalazioni in arrivo da Croazia, Slovenia, Albania, Montenegro, Macedonia, Kosovo e Serbia. Il terremoto si è sentito molto anche sul territorio italiano, in particolare al Sud e sulla costa adriatica, in Abruzzo, Puglia, Basilicata e Campania, con allerte anche in Calabria e Friuli Venezia Giulia.

Per il momento si segnalano in Bosnia diversi feriti e danni materiali, con crepe e crolli di muri. Si registra anche un morto: una donna di 28 anni ha perso la vita in ospedale per le gravi ferite ricevute quando un sasso è caduto sulla sua casa a Stulac. I familiari della vittima sono rimasti feriti, ma sono sopravvissuti all’incidente.

Panico in Italia, tante segnalazioni al Sud

La scossa di terremoto ha mandato nel panico anche diverse città italiane nel Sud Italia e sulla costa adriatica.

Molti cittadini hanno avvertito distintamente il sisma: tante le segnalazioni sui social e le telefonate preoccupate al centralino dei Vigili del Fuoco. Molta paura soprattutto a Napoli, dove i cittadini di Pozzuoli da diverso tempo fanno i conti con sciami sismici connessi al fenomeno del bradisismo, ovvero il sollevamento del suolo legato ad attività vulcanica. Anche a Pescara Chieti, in Abruzzo, sono in molti a segnalare il sisma alle autorità, avvertito soprattutto da chi vive ai piani alti.

Una pioggia di segnalazioni arriva anche dalla Puglia, in particolare dalle località marittime. Per il momento, non sono stati registrati né feriti, né danni agli edifici in Italia.