Live

Scuole chiuse per maltempo al Sud Italia: ecco dove

Scuole chiuse maltempo: dove è prevista l'allerta meteo. In alcune regioni del Sud si abbatterà il ciclone Mediterraneo provando disagi

Scuole chiuse maltempo: dove saranno sospese le lezione per allerta rossa. Al sud Italia in alcune regioni le scuole rimarranno chiuse per evitare ulteriori disagi e problemi. In particolare, la Sicilia e la Calabria saranno le più colpite.

Scuole chiuse per maltempo: allerta rossa nel Sud Italia

Il maltempo si scaglia al Sud Italia e la Protezione Civile alza il livello di allerta da arancione a rossa in alcune regioni del Mezzogiorno. Nella giornata di lunedì 25 ottobre 2021, si prevedono forti disagi e temporali così sono arrivate le sospensioni delle lezioni e la chiusura delle scuole.

Piogge torrenziali e burrasche: sono previste per l’inizio della settimana per diverse zone d’Italia. Un ciclone mediterraneo impatterà pesantemente sulla penisola e farà sentire i suoi effetti fino a martedì. Secondo gli esperti, potranno cadere anche oltre 100-150mm di pioggia. Il tutto accompagnato da burrasche di Scirocco e Levante, con raffiche localmente superiori agli 80-90km/h sullo Ionio e forti mareggiate sulle relative coste. Non esclusi allagamenti e locali criticità idrogeologiche, oltre che danni sui settori costieri per via del mare grosso.

Scuole chiuse per maltempo: Sicilia

Allerta rossa a causa del maltempo in Sicilia, come afferma Salvatore Cocina, direttore della protezione civile regionale: “E’ in atto una perturbazione molto forte sulla Sicilia, una cellula temporalesca che si è già abbattuta su Pantelleria e che si appresta a raggiungere le zone dell’agrigentino e il nisseno. Un’altra cellula temporalesca ha già scaricato una grande quantità di pioggia tra Palagonia, Scordia, Militello, Francofonte, provocando frane e allagamenti e danni alle cose ma fortunatamente senza alcun ferito. Un’altra cella investe la zona di Giarre. La situazione è in evoluzione e ci attendiamo ulteriori fenomeni. Siamo in allarme rosso e sono aperti oltre cento centri operativi comunali che stanno monitorando la situazione”.

Lunedì 25 ottobre, le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse in diverse città della Sicilia. Le città più colpite sono: Catania, Messina, Milazzo, Taormina, Saponara, Torregrotta, Monforte San Giorgio, Spadafora, San Pier Niceto, Rometta, Barcellona, Santa Lucia del Mela, Venetico, Merì, Pace del Mela.

Anche in provincia di Trapani, le forti precipitazioni nella mattinata di lunedì 25 ottobre a Pantelleria hanno creato dei veri e propri fiumi che stanno provocando dei forti disagi alla popolazione. Una fiumana si è creata tra Piazza Perugia e la Perimetrale che scorre poco prima dell’elefante. Un’altra si è creata a Scauri. L’acqua è scesa da Rekale fino al mare vicino al porto di Scauri senza fortunatamente creare danni. Difficoltà per gli automobilisti soprattutto nella strada comunale che circonda l’aeroporto. L’acqua che scorre lungo la pista si è rovesciata in strada insieme con quella che fuoriesce dalle cisterne stracolme della zona aeroportuale. Allagata la galleria che era stata costruita per allungare la pista.

Numerose chiamate stanno giungendo alla sala operativa dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Catania a causa del maltempo e del forte vento. La protezione civile regionale ha diffuso un’allerta di livello ‘rosso’ per quanto riguarda il rischio idrogeologico e idraulico nella Sicilia orientale. Il sindaco di Catania su facebook aveva fatto già sapere nella serata di domenica 24 ottobre la chiusura delle scuole: “Alla luce dei preoccupanti bollettini della Protezione Civile sulle condizioni metereologiche delle prossime ore nell’aria orientale della Sicilia disporrò la chiusura, domani lunedì 25 ottobre, delle scuole di ogni ordine e grado sul territorio comunale”. .

Scuole chiuse per maltempo: Calabria

Il maltempo avanza anche sulla Calabria. In seguito al «messaggio di allertamento per possibili precipitazioni intense», diramato dalla Sala operativa della Protezione Civile regionale, che prevede un livello di allertamento codice rosso , il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha firmato un’ordinanza che prevede la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio cittadino, per la giornata di lunedì 25 ottobre.

I comuni che saranno più colpiti e dove le scuole rimarranno chiuse sono: Africo, Agnana Calabra, Antonimina, Ardore, Bagnara Calabra, Benestare, Bianco, Bivongi, Bovalino, Bova Marina, Brancaleone, Bruzzano Zeffirio, Camini, Canolo, Caraffa del Bianco, Cardeto, Careri, Casignana, Caulonia, Ciminà, Cinquefrondi, Cittanova, Condofuri, Ferruzzano, Gerace, Gioiosa Ionica, Gioia Tauro, Grotteria, Locri, Mammola, Marina di Gioiosa, Ionica, Martone, Melicucco, Melito Porto Salvo, Molochio, Monasterace, Montebello Ionico, Motta San Giovanni, Oppido Mamertina, Palizzi, Palmi, Pazzano, Placanica, Platì, Polistena, Portigliola, Reggio Calabria, Riace, Roccella Ionica, Roghudi, Rosarno, Samo, San Giovanni di Gerace, San Giorgio Morgeto, San Lorenzo, San Luca, San Roberto, Sant’Agata del Bianco, Sant’Eufemia d’Aspromonte, Sant’Ilario dello Ionio, Scilla, Staiti, Stignano, Stilo, Taurianova, Varapodio, Villa San Giovanni.

Allerta meteo: le altre regioni a rischio

Il maltempo dovrebbe colpire nelle prossime ore anche Puglia e Basilicata, specie sui relativi settori meridionali e ionici. Sono previste inoltre precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Basilicata, con fenomeni più intensi sui settori meridionali e ionici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.