Onu, guerra in Ucraina: condannata la Russia per l’invasione

Onu, guerra in Ucraina condannata: la votazione ha visto l'approvazione della condanna della Russia da parte della maggior parte dei Paesi.

Onu, guerra in Ucraina condannata così come l’invasione della Russia. La maggior parte dei membri delle Nazioni Unite hanno votato contro l’offensiva di Putin e dell’esercito russo.

Onu, guerra in Ucraina: condannata la Russia

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite attraverso una risoluzione ha condannato l’invasione russa dell’Ucraina. I Paesi che hanno votato a favore sono 141, 5 i contrari, 35 gli astenuti.

Subito dopo i risultati, su Twitter sono arrivate le parole del presidente ucraino Zelensky.

“Accolgo con favore l’approvazione dell’Onu, con una maggioranza senza precedenti, di una risoluzione con un forte appello alla Federazione Russa a fermare immediatamente l’attacco infido all’Ucraina. Ringrazio tutti e tutti gli Stati che hanno votato a favore. Hanno scelto il lato giusto della storia”.

Anche Joe Biden, presidente degli Stati Uniti, ha voluto commentare: “Voto storico, mette a nudo l’isolamento di Putin. Il voto mette a nudo l’isolamento di Putin”.

Nel testo della risoluzione si legge che  si deplora con la massima fermezza l’aggressione della Russia contro l’Ucraina. Si chiede che Mosca cessi immediatamente l’uso della forza contro l’Ucraina e si astenga da ogni ulteriore minaccia illegale o uso della forza contro qualsiasi Stato membro”, e che “ritiri immediatamente, completamente e incondizionatamente tutte le sue forze militari dal territorio ucraino entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti”. 

Onu, i risultati della risoluzione

Sull’account ufficiale del Onu si legge: “I membri dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite plaudono all’approvazione di una risoluzione che chiede che la Russia cessi immediatamente l’uso della forza contro l’Ucraina e ritiri le sue forze militari.
L’approvazione della risoluzione – a seguito di un voto di 141 a favore, 5 contrari e 35 astenuti – è avvenuta mercoledì, concludendo una storica sessione #UNGA “Unirsi per la pace”.

I cinque Paesi che hanno votato contro la risoluzione dell’assemblea generale dell’Onu sull’invasione russa dell’Ucraina sono, oltre alla Russia, la Bielorussia, la Corea del Nord, la Siria e l’Eritrea. Tra i 35 Paesi che si sono astenuti c’è la Cina.