Omicidio ad Alessandria, notte di sangue al Londra Hotel: cosa è successo

Omicidio ad Alessandria, cosa è successo nella notte? Il portiere del Londra Hotel trovato morto in una pozza di sangue: gli aggiornamenti.

Omicidio ad Alessandria, cosa è successo? Notte di sangue in Piemonte. Il portiere del Londra Hotel è stato trovato morto davanti alla reception. Dopo la segnalazione di un passante, i carabinieri sono intervenuti sul posto. C’è già un sospetto e un possibile movente.

Omicidio ad Alessandria, ecco cosa è successo nella notte

Stamattina gli avventori del Londra Hotel di Alessandria hanno avuto un brutto risveglio, a causa di un violento omicidio avvenuto durante la notte: cosa è successo? Il portiere dell’albergo, un quattro stelle vicino la stazione, è stato trovato morto di fronte alla reception in una pozza del suo stesso sangue.

I carabinieri sono intervenuti sul posto nella notte, dopo una segnalazione di un passante che ha notato il sangue nella hall. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, l’omicidio dovrebbe essere avvenuto attorno all’1.30 di notte. Il portiere pare sia stato ucciso con un colpo d’arma contundente.

Continuano le indagini, qual è il movente? C’è già un sospettato?

In base alle prime ipotesi degli agenti, non si tratterebbe di un omicidio premeditato, ma della conseguenza di una rapina finita male.

Il portiere sarebbe morto al culmine di un’aggressione violenta da parte di un rapinatore nella notte. Per raccogliere più informazioni sull’accaduto, gli agenti hanno sequestrato i nastri della videosorveglianza. I Carabinieri di Alessandria avrebbero già identificato un possibile sospettato. Nella notte un uomo è stato accompagnato in Caserma, per sostenere una serie di interrogatori e rispondere ad alcune domande degli inquirenti.