Live

Maturità 2022, annunciate le date: come sarà? Tornano gli scritti

Dopo due anni con una sola ed unica prova orale, causa Covid, ritorna la prova scritta per i prossimi maturandi.

La Maturità 2022 vedrà il ritorno delle prove scritte. Dopo due anni con una sola ed unica prova orale, causa Covid, ritorna la prova scritta per i prossimi maturandi.

Maturità 2022, l’annuncio del ministro Bianchi

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha firmato l’ordinanza con il calendario scolastico 2021-22. Reso noto anche l’inizio dell’esame di Stato per la scuola secondaria di secondo grado. Si inizia mercoledì 22 giugno 2022 alle 8.30 con la prima prova scritta: il tema d’Italiano.

Si proseguirà poi con le altre due prove scritte, a seconda dell’indirizzo, e poi la prova orale finale. Un ritorno alla normalità, si spera. Infatti, negli ultimi due anni, a causa del Covid e delle restrizioni, l’esame di maurità è stato caratterizzato solo ed esclusivamente da una prova orale. Qualcuno ha parlato degli ultimi come esami “soft” e “light”.

Anno scolastico 2021/2022: si torna tutti in presenza

“In vista dell’avvio del prossimo anno scolastico 2021/22, l’obiettivo prioritario è quello di realizzare le condizioni atte ad assicurare la didattica in presenza a scuola, nelle aule, nei laboratori, nelle mense, nelle palestre, negli spazi di servizio, nei cortili e nei giardini all’aperto, in ogni altro ambiente scolastico”, si legge tra le muove indicazioni del ministro dell’Istruzione Bianchi.

Aggiunge il ministro Bianchi: “Si ribadisce che la priorità è quella di garantire la didattica in presenza, sia per l’essenzialità del valore formativo, che per imprescindibile e indispensabile suo apporto allo sviluppo della personalità e della socialità degli studenti, provati da lunghi periodi di limitazione delle interazioni e dei contatti sociali”.

Le indicazioni sono chiare così come le speranze. Intanto, si pensa all’inizio dell’anno scolastico 2021/2022 in sicurezza e soprattutto in presenza.

Il prossimo rientro a scuola , le date regione per regione

Tra le indicazioni del ministro Bianchi, sono state ufficializzate anche le date dell’inizio dell’anno scolastico 2021/2022 regione per regione:

  • Alto Adige 6 settembre
  • Abruzzo 13 settembre
  • Basilicata 13 settembre
  • Calabria 20 settembre
  • Campania 15 settembre
  • Emilia Romagna 13 settembre
  • Friuli Venezia Giulia 16 settembre
  • Lazio 13 settembre
  • Lombardia 13 settembre
  • Liguria 15 settembre
  • Marche 15 settembre
  • Molise 15 settembre
  • Piemonte 13 settembre
  • Puglia 20 settembre
  • Sardegna: 14 settembre
  • Sicilia 16 settembre
  • Toscana 15 settembre
  • Trentino 13 settembre
  • Umbria 13 settembre
  • Valle d’Aosta 13 settembre
  • Veneto 13 settembre

Anno scolastico 2021/2022: le date delle festività

Nel prossimo anno scolastico non mancheranno le festività solite e tradizionali:

  • tutte le domeniche;
  • il 1° novembre, festa di tutti i Santi;
  • l’8 dicembre, Immacolata Concezione;
  • il 25 dicembre, Natale;
  • il 26 dicembre;
  • il 1° gennaio, Capodanno;
  • il 6 gennaio, Epifania;
  • il giorno di lunedì dopo Pasqua;
  • il 25 aprile, anniversario della Liberazione;
  • il 1° maggio, festa del lavoro;
  • il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica;
  • la festa del Santo Patrono