Madre incinta mangia pesce crudo: grave un neonato

Un neonato di appena dieci giorni di vita è ricoverato in terapia intensivaa all'ospedale santo stefano di Prato. Ecco il motivo

Un neonato di appena dieci giorni di vita è ricoverato nel reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale Santo Stefano di Prato con una grave sepsi con meningite. Il piccolo ha sviluppato questa sepsi subito dopo il parto

Madre incinta mangia pesce crudo: grave neonato

Il neonato è stato ricoverato poco dopo il parto, e ha subito manifestato importanti sintomi legati ad una rarissima infezione, la “Plesiomonas shigelloides” che sarebbe derivata da una tossinfezione alimentare della madre.

La direzione del presidio ospedaliero, successivamente, si è attivata per l’indagine epidemiologica. Da quel che si sta ricostruendo a seguito delle prime indagini, la madre pochi giorni prima del parto aveva consumato un pasto a base di crostacei e ostriche crude presso un noto ristorante cinese di Sesto Fiorentino e visto che l’infezione da Plesiomonas può avere frequentemente origine dal consumo di ostriche si è poi disposto un sopralluogo presso il ristorante.

L’ispezione al ristorante

“L’indagine – ha commentato a riguardo il dottor Cianti come riportato da Firenze Todayha evidenziato che la madre pochi giorni prima dal parto aveva consumato un pasto a base di crostacei e ostriche crude presso un noto ristorante cinese di Sesto Fiorentino; considerato che le tossinfezioni da Plesiomonas hanno frequentemente origine dal consumo di ostriche, abbiamo disposto l’immediato sopralluogo presso il ristorante trovandolo in gravissime condizioni di degrado e di sicurezza alimentare.

Il sopralluogo si è concluso con un provvedimento di sospensione dell’attività del ristorante, con il sequestro di circa 500 chilogrammi di prodotti di cui era ignota l’origine e/o malconservati e con l’emissione di vari provvedimenti e l’avvio di un procedimento penale”.