Maneskin, rissa al concerto di Philadelphia: cos’è successo. Poi sfottò tra Damiano e la Lazio

Maneskin, rissa al concerto a Philadelphia. La band romana si è anche dovuta fermare per qualche minuto prima di riprendere.

Maneskin, rissa al concerto a Philadelphia. Incredibile ciò che è successo mentre la band cantava e suonava con il loro solito stile. Il gruppo romano si è anche fermato per qualche minuto prima di riprendere con la musica. Poi, sui social è arrivato uno sfottò con la Lazio.

Maneskin, rissa al concerto di Philadelphia: cos’è successo

In un concerto dei Maneskin a Philadelphia è scoppiata una rissa. L’episodio è avvenuto durante uno dei concerti del tour americano del mese di novembre (da San Diego a Toronto fino a Boston, New York e Philadelphia). La band si è fermata per alcuni minuti – il tempo di far tornare la calma – e Damiano ne ha approfittato per dire dal palco: “È la prima volta che accade a un nostro concerto. La violenza è una str…ata, rispettiamo sempre chi abbiamo vicino”.

Poi sfottò tra Damiano e la Lazio

Ore più tardi dalla rissa al concerto, Damiano, il frontman del gruppo, grande tifoso romanista, ha ripostato sui social il video della rissa scrivendo: “La cosa peggiore è la ragazza con la maglietta della Lazio“. Nelle immagini, infatti, si intravede una fan con la maglia biancoceleste. La risposta della Lazio, sui social, è arrivata con una citazione degli  stessi Maneskin: “Sai com’è… Siamo fuori di testa, ma diversi da loro”.

 

LEGGI ANCHE: Baustelle, album e tour 2023 annunciati: tutte le date e tappe in Italia