Elezioni, Ilaria Cucchi si candida con Sinistra Italiana e Verdi

Ilaria Cucchi, attivista per i diritti umani e sorella di Stefano Cucchi, si candida per il Parlamento con Sinistra Italiana e Verdi

Ilaria Cucchi si candida in Parlamento con Sinistra Italiana e Verdi, in quella che è tecnicamente chiamata “Alleanza verdi e Sinistra”. La sorella di Stefano Cucchi, classe 1974, dopo tanti anni a lottare nelle aule giudiziarie per dare giustizia alla morte del fratello ha quindi rotto gli indugi. 

Chi è Ilaria Cucchi

Ilaria Cucchi, nata il 22 giugno 1974, è un’attivista per i diritti umani e civili e sorella di Stefano Cucchi. In seguito alla morte del fratello avvenuta nel 2009 mentre era sottoposto a custodia cautelare, ha intrapreso una battaglia personale per la riabilitazione del fratello e le sue interviste sono arrivate anche alla stampa internazionale.

Leggi anche: Ilaria Cucchi: fidanzato avvocato, ex marito, figli, vita privata

La battaglia giudiziaria per dare giustizia al fratello

Dopo una lunga battaglia giudiziaria per dare giustizia al fratello, il cui pestaggio nella caserma di Roma Casilina è stato assodato durante la permanenza in quel luogo, i carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro sono stati condannati in via definitiva a 12 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale. Il “pestaggio” di Stefano Cucchi avvenuto nella caserma di Roma Casilina, secondo quanto scritto dai giudici nella sentenza, è stata la “causa primigenia” della morte di Stefano Cucchi, fratello di Ilaria.

Ilaria Cucchi si candida in Parlamento

Ilaria Cucchi dunque, dopo tanti anni passati nelle aule giudiziarie per dare giustizia al fratello, è pronta a mettersi in gioco in politica. Ad annunciare la sua candidatura è stato il leader di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni: “Ci sono storie di questo Paese che sono state terribili e che però si sono tramutate in battaglie. Ci sono persone che con una storia dura e dolorosa, ma anche straordinariamente potente, hanno contribuito a raccontare a questo Paese che si può cambiare.

A partire dalla forza collettiva. Questa donna straordinaria è Ilaria Cucchi, che ringrazio molto per aver accettato la nostra proposta. Anche lei sarà candidata in uno dei nostri collegi“.