Grosseto, caso di “mucca pazza” in Italia?

Mucca pazza in Italia, c'è un caso a Grosseto? Dopo la morte di un uomo di 60 anni, gli esperti hanno iniziato a indagare

Caso di mucca pazza in Italia, a Grosseto? La domanda è pertinente e gli esperti stanno indagando, specie dopo una morte sospetta di un uomo di 60 anni.

Grosseto, caso di mucca pazza in Italia?

In Italia, dopo la morte di un uomo di 60 anni, si torna a parlare di “mucca pazza”. Per quale motivo? Nello specifico un uomo di sessant’anni è morto a causa della malattia di Creutzfeldt-Jakob (MCJ), una grave patologia degenerativa che colpisce il cervello, la quale è spesso associata al morbo della mucca pazza di cui è la variante umana.

L’uomo in questione, su cui si sono aperti i riflettori a seguito della sua morte, è della classe 1961 ed è venuto a mancare l’8 maggio scorso a Grosseto. Successivamente sono state avviate le indagini per comprendere le cause della morte.

L’Autopsia allo Spallanzani

Dopo la morte dell’uomo che si sta cercando di indagare, l’autopsia è stata eseguita all’ospedale Spallanzani e il responso parla di un’ipotesi del morbo della mucca pazza.

Si tratta di una patologia rara, che porta alla morte generalmente entro un anno dalla manifestazione dei primi sintomi. Ciò che ora si sta cercando di comprendere è se l’uomo si è ammalato a causa di qualche alimento che ha ingerito oppure si è trattato di un fattore genetico. Una differenza non da poco, perché se il 61enne si è ammalato dopo aver mangiato del cibo infetto sarebbe necessario individuare anche il fornitore e l’allevatore.