Figlia di Meloni a Bali, Selvaggia Lucarelli: “Polemica inventata per propaganda”

La scelta di Giorgia Meloni di portare la figlia Ginevra al G20 di Bali, per Selvaggia Lucarelli, "è una polemica inventata"

La polemica sulla figlia di Meloni a Bali al G20 è “inventata” perchè non c’è nessun “caso mediatico”. È quanto ha affermato la giornalista Selvaggia Lucarelli, che ha criticato Giorgia Meloni.

Figlia di Meloni a Bali, Selvaggia Lucarelli: “Polemica inventata per propaganda”

La scelta di Giorgia Meloni di portare la figlia Ginevra al G20 di Bali, per Selvaggia Lucarelli, “è una polemica inventata” Attraverso i suoi social, in particolare, Selvaggia Lucarelli ha espresso il suo pensiero, rafforzato anche nel colloquio con Affaritaliani.it.

 “Non c’è nessuna polemica, nessun caso. Furio Colombo ha fatto soltanto un’analogia e una osservazione – ha infatti rimarcato la Lucarellii migranti, spesso anche bambini, sui barconi, e la figlia della presidente del Consiglio in aereo, in “top class”. Ci sono state solo tre righe critiche in un editoriale di Repubblica, solo questo su tutta la stampa nazionale. Per il resto davvero nulla”.

“Meloni? Usa il vittimismo come propaganda”

Selvaggia Lucarelli, usando i suoi social, ha poi rincarato la dose sulla questione: La storia che Giorgia Meloni sia stata duramente attaccata per aver portato la figlia al G20 è falsa. Lei usa il vittimismo come propaganda contro la sinistra da tempo, e vedo che funziona perchè nessuno le dice un semplice: ma tolti i soliti 4 gatti, chi l’avrebbe crocifissa? Questa narrazione della sinistra violenta e illiberale a Giorgia Meloni è servita dal primo giorno per capovolgere la narrazione scomoda della destra che manganella.

Mentre i giornali di destra scrivono tutti i giorni le cose più indecenti, razziste, violente e false nel silenzio generale, Giorgia Meloni inventa la notizia di un dibattito sul ruolo di madre che infiammerebbe il paese. E anzichè sbugiardarla, si fa passare il suo vittimismo strategico per verità, andandole dietro“.