Covid, sale la pressione sugli ospedali. Ecco le regioni a rischio

Sono 100.690 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del Ministero della Salute. Le regioni a rischio

Sono 100.690 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del Ministero della Salute. Ma per quanto riguarda le terapie intensive, i numeri sono ancora contenuti.

Covid, ancora 100 mila casi

Il Covid continua a circolare in Italia, come dimostra il bollettino giornaliero dei contagi. Ieri i contagiati erano stati 107.240, oggi invece si attestano a 100.690. Le vittime sono invece 105 in aumento rispetto alle 94 di ieri.

Sono stati eseguiti poi in tutto, tra antigenici e molecolari, 371.874 tamponi con il tasso di positività che si attesta 27%, stabile rispetto a ieri.

Covid, sale la pressione sugli ospedali

Per quanto riguarda la pressione Covid sugli ospedali, il direttore Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza lancia l’allarme. “C’è un aumento della congestione delle strutture ospedaliere anche se per fortuna il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva è ancora relativamente basso.

Data l’elevata velocità di circolazione virale, il fatto che d’estate ci sono sempre grandi eventi e grandi aggregazione di persone è bene mantenere dei comportamenti prudenti e soprattutto usare la mascherina in caso di grandi aggregazioni. Ricordiamo – ha proseguito – che possiamo proteggere le persone più fragili e più anziane dalle forme gravi di malattia grazie alla seconda dose booster di vaccino“.

Le 9 regioni a rischio

Sono 9 le Regioni classificate a rischio alto per una possibile crescita dei casi, e sono: Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Puglia, Umbria e Veneto.

Nessuna è a rischio basso.