Live

Covid in Campania, De Luca: “Se continua così chiudiamo tutto già a fine agosto”

Peggiora la situazione Covid in Campania e De Luca annuncia: "Se continua così in Campania chiudiamo tutto a fine agosto".

Peggiora la situazione Covid in Campania: nel monitoraggio settimanale, Ministero della Salute e Iss inseriscono la Campania nelle aree “a rischio moderato“, insieme ad altre 5 regioni. Il 9 luglio nella regione si registrano nuovi 226 positivi su 6.700 tamponi molecolari effettuati, un dato che preoccupa il governatore Vincenzo De Luca. Avverte: “Se continua così chiudiamo a fine agosto“.

Covid in Campania: lockdown a fine agosto?

Il presidente della regione invita le forze dell’ordine a operare un controllo più capillare, e a sanzionare chi non rispetti le norme di sicurezza, ma fa anche appello al senso di responsabilità dei cittadini.

Sull’incremento dei positivi al Covid-19, commenta: “Se avessimo un numero rapportato alla popolazione italiana, dovremmo averne 140. Di questi 226 positivi, abbiamo 26 sintomatici lievi, altri asintomatici. Ma contagiano. Questo vuol dire che abbiamo migliaia di concittadini senza sintomi ma positivi al Covid e dunque contagiano chi entra in contatto con loro oltre a familiari“.

A preoccupare però sono anche la variante Delta, più contagiosa del primo ceppo del Covid, e i nuovi focolai che esplodono durante le vacanze. Proprio in Campania sono in fase di tracciamento i contatti di alcuni ragazzi che erano andati in campeggio a Manfredonia, poi risultati positivi.

Siamo la regione che individua prima delle altre la variante Delta quando ce la troviamo davanti – dice De Luca – e sappiamo che ad agosto l’Italia si rimescola, perché arrivano al sud milioni di persone sia italiani che stranieri. Per questo dobbiamo stare attenti. È mio dovere dirlo ai cittadini della Campania: se continua così non arriviamo nemmeno ad ottobre, chiudiamo tutto già a fine agosto“.