Cosimo Damiano Cannito, chi è il sindaco di Barletta: carriera, partito, curriculum

Chi è Cosimo Damiano Cannito, sindaco di Barletta in cerca del suo secondo mandato. Il medico pugliese è in ballottaggio con Santa Scommegna.

Chi è Cosimo Damiano Cannito, sindaco di Barletta al suo secondo mandato. Dopo le sue dimissioni dello scorso ottobre, Cannito si è presentato alle elezioni amministrative 2022 con il supporto del centrodestra, sfidando al ballottaggio la sfidante Santa Scommegna. Ha vinto il ballottaggio il 26 giugno 2022 con il 42,27%.

Chi è Cosimo Damiano Cannito, sindaco di Barletta: carriera e curriculum

Nato a Barletta il 10 aprile 1951, Cosimo Damiano Cannito ha 71 anni ed è stato sindaco di Barletta dal 2018 al 2021.

Laureatosi in medicina chirurgia nel 1977, Cannito porta avanti parallelamente una carriera medica di successo e un continuo impegno politico. Ha lavorato all’Ospedale Umberto I di Barletta come Dirigente medico e come primario di pronto soccorso, incarico che ha continuato a svolgere anche al Monsignor Dimiccoli fino al 2018. In quegli anni è inoltre direttore del dipartimento di urgenza della ASL BAT. Ha inoltre lavorato anche nel campo dell’insegnamento alla scuola infermieristica di Barletta, all’Università di Bari e all’Università di Foggia.

Carriera politica, partito ed elezioni amministrative 2022

È attivo nel campo della politica dagli anni ’80, quando viene eletto diverse volte al Consiglio Comunale con il Partito Socialista Italiano. Nel 2013 si candida per la prima volta come sindaco di Barletta con il supporto del PSI, senza trovare successo. Ha più successo nel 2018 quando decide di allontanarsi dal centrosinistra e di candidarsi da solo, con il supporto di una serie di liste civiche di varia estrazione politica.

Cannito vince al primo turno ottenendo il 53,03% dei voti, e resta in carica fino ad ottobre del 2021, quando la sua maggioranza viene meno ed è costretto alle dimissioni.

Nel 2022 si è ripresentato alle elezioni amministrative in cerca del suo secondo mandato alla guida di Barletta. Ha il supporto delle principali forze di centrodestra e quattro liste civiche: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Mino Cannito sindaco, Barletta nel centro, Amico, Barletta nel cuore. I risultati del primo turno vedono Cannito in vantaggio con il 42,27% dei voti.

Andrà in ballottaggio con la candidata del centrosinistra Santa Scommegna, ferma al 36,63%. Al secondo turno, ha vinto il ballottaggio con il 42,27%.