Chi è Jamie Lee Curtis, la prostituta Ophelia di “Una poltrona per due”

Chi è Jamie Lee Curtis, l'attrice statunitense diventata famosa al grande pubblico per la sua partecipazione del film cult di Natale

Chi è Jamie Lee Curtis, attrice di origini americane famosa per alcune interpretazioni presenti nella memoria collettiva di chi è appassionato di cinema.

Chi è Jamie Lee Curtis

Jamie Lee Curtis, baronessa Haden-Guest, è nata a Los Angeles il 22 novembre del 1958. È una delle più popolari attrici statunitensi, figlia di due grandissimi attori del cinema del passato, Tony Curtis e Janet Leigh. È sposata dal 1984 con l’attore, regista e musicista Christopher Guest, che avendo ereditato dal padre il titolo di barone nel 1996, l’ha trasmesso automaticamente alla moglie.

La coppia ha due figli adottivi: Annie (1986) e Thomas (1996).  Esordisce nel cinema con “Halloween: la notte delle streghe” (1978) di John Carpenter, nel ruolo di una baby-sitter perseguitata.

Curtis è un’attiva sostenitrice di ospedali per bambini. Dal 2008 è una figura di riferimento presso il Children’s Los Angeles Hospital. Si è trovata a promuovere anche l’apertura di una nuova struttura per l’organizzazione nel 2011.

La prostituta Ophelia di “Una poltrona per due”

Jamie Lee Curtis ha ricevuto e vinto diversi riconoscimenti nel mondo cinematografico. Per True Lies (1994), ha vinto il Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale. Tra i film più importanti della sua carriera Un pesce di nome Wanda (1988), Blue Steel – Bersaglio mortale (1989), Quel pazzo venerdì (2003) e Cena con delitto – Knives Out (2019).

L’attrice è entrata nell’immaginario collettivo soprattutto per il ruolo di Ophelia nel film cult Una poltrona per due (1983), per il quale ha vinto il BAFTA alla migliore attrice non protagonista.

Era una giovane attrice di 21 anni nei panni anzi nella nudità di una prostituta.