Chi è Ilona Staller oggi? Compagno, figlio, Parlamento, pensione

Chi è Ilona Staller, tutto sulla vita e carriera di "Cicciolina", dal successo nel cinema porno all'esperienza in politica.

“Un gesto politico di rottura: l’idea venne fuori da Marco Pannella, io non me ne occupavo perché all’epoca ero impegnata nella politica europea. Era una candidatura atipica, appunto di rottura, come quelle di Enzo Tortora o di Domenico Modugno”. Così Emma Bonino ha commentato di recente la carriera politica di Ilona Staller, pornostar ungherese, famosa in Italia come Cicciolina, clamorosamente eletta in Parlamento alla Camera dei Deputati nel 1987.

Ma chi è Ilona Staller oggi?

Chi è Ilona Staller, la carriera nel porno di Cicciolina

Nata a Budapest come Elena Anna Staller il 26 Novembre 1951Ilona Staller ha 70 anni ed è stata una delle più celebri pornostar italiane. La bellissima e provocante attrice ungherese ha fatto spesso scandalo, in un periodo storico in cui l’Italia era ancora parecchio chiusa riguardo al sesso. Prende il suo nome d’arte, Ilona, dalla madre, che lavorava come ostetrica.

Lazlo Staller, suo padre biologico, abbandona la famiglia quando lei è ancora piccola. A crescerla è il secondo compagno della madre, un funzionario del Ministero dell’Interno ungherese. Studia fin da piccola danza, pianoforte e violino e comincia la carriera da modella a soli 13 anni. All’inizio degli anni ’70 sposa un commerciante calabrese e si trasferisce in Italia, ottenendo la cittadinanza.

Pochi anni dopo, Ilona Staller comincia la sua carriera nel mondo dell’erotismo: dopo l’esordio radiofonico su Radio Luna, con il programma erotico notturno Voulez-vous coucher avec moi?, fa il suo debutto nel cinema sexy, in La liceale e La supplente.

Il suo soprannome Cicciolina nasce proprio dal suo passato radiofonico, dove si rivolgeva ai suoi ascoltatori chiamandoli “cicciolini” e “ciccioline”. Nel 1976 porta per la prima volta in Italia il nudo integrale in un locale pubblico, in una discoteca.

Il suo vero e proprio esordio nel mondo del porno avviene nel 1983 con La conchiglia dei desideri, diretto dal regista Riccardo Schicchi, con il quale è legata sentimentalmente per un breve periodo. È l’inizio di un’intensa carriera nel cinema hard, durante la quale si cimenterà anche come regista e fonderà la storica agenzia di casting Diva Futura.

Tra le celebri attrici erotiche scoperte dall’agenzia figurano Moana PozziRamba e Barbarella. Ilona Staller chiude la sua carriera pornografica prima del previsto nel 1994, quando riprova a sfondare nel cinema tradizionale. Il suo ultimo film pornografico risale al 1991, Passione indecente, diretto sempre da Schicchi.

Cicciolina in politica. Ne parla Emma Bonino: “Un gesto politico di rottura”

L’attrice ungherese ha anche un passato in politica. Nel 1987, Ilona Staller viene eletta in Parlamento alla Camera dei Deputati per la lista dei Radicali.

Ottiene ben 20mila preferenze, arrivando seconda nella lista dietro Marco Pannella. La leader di +Europa Emma Bonino, all’epoca capolista dei Radicali, ha parlato dell’elezione di Ilona Staller ad Adnkronos, in occasione del 70esimo compleanno dell’attrice: “Lei era in lista in ordine alfabetico, io ero capolista ma venne eletta Ilona Staller, anche grazie al tam tam scatenato allora dalla stampa sulla sua candidatura. Un gesto politico di rottura: l’idea venne fuori da Marco Pannella, io non me ne occupavo perché all’epoca ero impegnata nella politica europea.

Era una candidatura atipica, appunto di rottura, come quelle di Enzo Tortora o di Domenico Modugno. Fu eletta e tra l’altro fece anche bene la parlamentare, per quel poco tempo che vi rimase“.

Il mandato di Ilona Staller dura cinque anni, ma non è la sua ultima esperienza in politica. Per le elezioni successive fonda il Partito dell’Amore insieme a Moana Pozzi e Riccardo Schicchi, ma non replica lo stesso successo del 1987.

Nel 2002 si candida come indipendente alle elezioni per il Parlamento Ungherese, anche questa volta ottenendo pochi voti. Ci riprova di nuovo in Italia nel 2012 e nel 2013, con la lista Libertari e rifondando il Partito dell’Amore, stavolta chiamato Democrazia Natura Amore. Nello stesso anno si candida alle amministrative di Roma per la lista Repubblicani e Liberali.

La pensione: quanto prende di vitalizio?

In seguito alla sua carriera politica anche ad Ilona Staller è stata concessa una pensione. Quanto prende di pensione al momento? In seguito ai tagli del Movimento 5 Stelle, Cicciolina prende appena 800 euro. Nel corso di diverse interviste, l’ex attrice e deputata ha lanciato parole al veleno contro Luigi di Maio, principale sostenitore del taglio ai vitalizi: “Mi ha massacrata per fare la propria campagna elettorale sui vitalizi. Di conseguenze, anche la gente aveva iniziato ad aggredirmi sui social. Chiediamo a Di Maio quanto percepisce al mese? Sicuramente più di 10 mila euro. Vorrei invitare lui e gli altri politici a tagliarsi un quarto dello stipendio”.

Vita Privata

Nel 1991 Ilona Staller sposa un artista, lo scultore americano Jeff Koons, dal quale ha un figlio un anno dopo: Ludwig Maximillian Koons. Il matrimonio naufragò dopo due anni e mezzo, dando inizio a una durissima battaglia legale per l’affidamento di Ludwig, poi vinta dall’attrice. Ilona Staller fu però condannata a otto mesi di carcere per aver rapito il figlio dagli Stati Uniti e averlo portato in Italia. A questa seguì una causa per danni morali da oltre 6 milioni di dollari promossa dall’ex marito, poi vinta dalla Staller in uno storico processo a suo nome.

Ludwig Maximilliam Koons ha parlato spesso del suo rapporto con sua madre. Pur definendola “una donna scomoda” al programma radiofonico La Zanzara, Ludwig ha dichiarato di non aver alcun problema con le scelte professionali della Staller. Ha compiuto 27 anni lo scorso Ottobre e ha dichiarato che, semmai decidesse di seguire le orme della madre, potrebbe senz’altro tenere testa a Rocco Siffredi.

Al momento Ilona Staller non ha un compagno, come ha raccontato a Silvia Toffanin Verissimo: “Sono single. Sto cercando un uomo leale e soprattutto che mi rispetti”.