Castelfidardo, incidente frontale con una mietitrebbia: morto un 26enne

Castelfidarno, 26enne muore in incidente frontale con una mietitrebbia. Le forze dell'ordine hanno sequestrato il mezzo agricolo.

Castelfidardo, incidente frontale con una mietitrebbia: muore un ragazzo di soli 26 anni. Nel pomeriggio dell’8 giugno, Riccardo Menghini è stato travolto dal mezzo agricolo mentre era in sella alla propria moto.

Castelfidardo, 26enne muore in un’incidente con una mietitrebbia

Una tragedia evitabile ha colpito il comune di Castelfidardo, in provincia di Ancona. Nel pomeriggio dell’8 giugno, attorno alle ore 13, un ragazzo di soli 26 anni ha perso la vita in un violento incidente.

Si tratta di Riccardo Menghini, di professione consulente assicurativo, residente a poche centinaia di metri dal luogo dello schianto. Il ragazzo stava tornando a casa in sella alla sua moto quando, per cause ancora da accertare, è stato coinvolto in uno scontro frontale con una mietitrebbia. A nulla è valso l’intervento degli operatori sanitari del 118. Una morte tragica e improvvisa che lascia un vuoto nella vita dei suoi familiari. Lascia la mamma, il papà, un fratello e una fidanzata.

L’intervento delle forze dell’ordine, sequestrato il mezzo agricolo

Sono giunti sul posto anche i Carabinieri e la Polizia locale, per ricostruire l’accaduto e capire le cause dell’incidente. Le forze dell’ordine hanno infatti aperto un fascicolo e sequestrato la mietitrebbia su disposizione della procura. Gli agenti hanno inoltre ascoltato la testimonianza di una donna, alla guida dell’auto di fronte alla moto al momento dell’incidente. La donna pare infatti abbia assistito a una parte dello schianto dal suo specchietto retrovisore.

Secondo la sua testimonianza, la moto era ripartita a bassa velocità prima di essere travolta dal mezzo agricolo nella corsia opposta. Ascoltati anche i due operai alla guida del mezzo, che si sono detti stravolti dall’accaduto. In base alle loro testimonianze, la mietitrebbia era preceduta da un furgone con lampeggianti, per segnalarne il percorso agli altri automobilisti.

LEGGI ANCHE: Como, incidente in moto: un uomo è morto