Caserta, donna uccisa con un colpo di fucile accidentale in camera da letto

Tragedia a Caserta, donna di 28 anni uccisa nella sua camera da letto con un colpo di fucile accidentale. In manette un 23enne.

Caserta, donna di 28 anni uccisa con un colpo di fucile accidentale: arrestato 23enne moldavo. La vittima si trovava nella sua camera da letto quando il giovane le ha puntato l’arma addosso. È accusato di omicidio colposo.

Donna di 28 anni uccisa con un fucile a Caserta nella sua camera da letto

Una tragedia evitabile ha colpito una famiglia di Riardo, in provincia di Caserta. Una donna di 28 anni, residente di Teano, è stata uccisa da una fucilata nella sua camera da letto, da un colpo esploso, secondo le prime ricostruzioni, in maniera accidentale.

È finito in manette un ragazzo 23enne di origine moldava, accusato di omicidio colposo. I carabinieri hanno arrestato l’uomo in fragranza di reato.

La ricostruzione delle dinamiche dell’accaduto: cosa è successo?

In base alle prime ricostruzioni dei fatti da parte degli inquirenti, i due si trovavano insieme nella camera da letto dell’abitazione della famiglia della 28enne. Attorno alle 22.30 il giovane ha imbracciato il fucile semiautomatico, fino a quel momento incautamente incustodito sul letto.

Il 23enne lo ha puntato addosso alla ragazza, colpendola per errore con un colpo esploso accidentalmente. L’uomo ha subito chiamato il 112 per avvertire i soccorsi. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Capua e della stazione di Pietramelara si sono subito diretti all’abitazione, accompagnati dal personale medico del 118. I soccorritori, tuttavia, non hanno potuto far altro che constatare la morte della donna. Le forze dell’ordine hanno sottoposto a sequestro l’arma del delitto, oltre a due fucili a canne mozze trovati sul luogo.