Beve Jägermeister in due minuti e muore per una gara di “binge drinking”

Beve Jägermeister in due minuti e muore: giovane perde la vita, in Sudafrica, per aver partecipato ad una gara di binge drinking

Beve Jägermeister in due minuti e muore dopo gara di “binge drinking”. È ciò che è accaduto ad un giovane che ha perso la vita, in Sudafrica, per aver partecipato ad una gara di binge drinking ed essersi bevuto una bottiglia in pochissimo tempo.

“binge drinking”: cos’è?

Quando si parla di binge drinking si fa riferimento ad una pratica in uso tra le nuove generazioni che prevede una “abbuffata di alcolici” (“fino a ubriacarsi”) in un tempo brevissimo.

Generalmente prevede l’assunzione di 5 o più bevande alcoliche in 2-3 ore, ma il fenomeno si traduce a volte in un’immediata ubriacatura, con conseguente perdita del controllo.

Beve Jägermeister in due minuti e muore dopo gara di “binge drinking”

Proprio per partecipare ad una specie di ‘gara’ di binge drinking, un ragazzo la cui identità non è stata resa nota ha perso la vita a Mashamba, provincia del Limpopo (in Sudafrica) per aver bevuto una bottiglia di Jägermeister in due minuti.

All’interno di un bar, si è svolta una sfida e il ragazzo, età compresa tra i 25 e i 30 anni, ha bevuto una bottiglia di Jägermeister in due minuti, praticamente senza mai interrompere la sua bevuta.

A rendere il tutto più tragico è che tutto è stato filmato e il video è diventato virale.