Barbados diventa una Repubblica, addio alla Regina Elisabetta

Barbados saluta la Regina Elisabetta e diventa una repubblica. Il 30 Novembre l'isola dei caraibi si stacca ufficialmente dal Commonwealth.

Barbados diventa una repubblica e dice addio alla Regina Elisabetta d’Inghilterra. L’isola caraibica, uno degli ultimi baluardi dell’impero coloniale britannico, si slega dal Commonwealth il 30 Novembre, ma i festeggiamenti sono già iniziati. La monarca inglese sarà sostituita dalla prima Presidente Sandra Mason, 72 anni.

Barbados, ultimo saluto alla Regina Elisabetta: dal 30 Novembre è repubblica

È un giorno storico per l’isola di Barbados. Tra poche ore, la piccola nazione caraibica si staccherà ufficialmente dal Commonwealth e diventerà una repubblica indipendente.

Dal 1966 Barbados è stata una monarchia parlamentare, di fatto autonoma dal Regno Unito, ma con a capo la Regina Elisabetta II, con il titolo di Regina di Barbados. Per ovvi motivi logistici, un governatore generale faceva le veci della Regina sull’isola. Barbados è la prima nazione in quasi trent’anni a staccarsi dal Regno Unito.

Sandra Mason la nuova presidente, il Principe Carlo presente per i festeggiamenti

Dal 30 Novembre, la sovrana inglese sarà sostituita dalla prima presidente di BarbadosSandra Mason.

Il nuovo capo di stato ha 72 anni ed è stata la prima donna a servire come giudice alla Corte d’Appello di Barbados. I festeggiamenti sono già in corso, e termineranno domani con una parata militare alla quale presenzierà il Principe Carlo. Secondo il Sunday Times, l’erede al trono partecipa ai festeggiamenti “con una punta di rammarico, mentre la Regina si limita a guardare il suo reame restringersi con “tristezza”.