Live

Assembramenti al concerto di Manu Chao, il sindaco sale sul palco: “Smettete o stacco la musica”

Balli e assembramenti al concerto di Manu Chao, il sindaco sale sul palco e minaccia di spegnere la musica.

Balli e assembramenti lunedì sera al concerto di Manu Chao, in programma nell’ambito della 15esima edizione dell’Etruria Eco Festival 2021. La situazione, che trasgrediva le norme anti contagio, non è affatto piaciuta al sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci, che è salito sul palco minacciando di interrompere il concerto: “Ora basta – ha tuonato – dobbiamo essere rispettosi della gente che è morta. Se non vi rimettete al vostro posto entro 3 minuti sospendiamo il concerto“.

Assembramenti al concerto di Manu Chao

Balli e assembramenti al concerto del cantautore francese Manu Chao che si è tenuto lunedì sera a Cerveteri, in provincia di Roma. Gli assembramenti stavano violando le norme anti Covid in vigore, e proprio nel momento più caotico il sindaco Alessio Pascucci ha deciso di intervenire salendo sul palco e minacciando di staccare la musica.

Dopo il suo richiamo ne è stato necessario un altro, questa volta da parte dell’organizzatrice, affinché tutti obbedissero: “Per favore tornate ai vostri posti o saremo costretti a sospendere il concerto definitivamente“.

Concerto di Manu Chao, il sindaco sale sul palco: “Smettete o stacco la musica”

Il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, vedendo che la situazione stava degenerando, ha fatto irruzione sul palco minacciando di sospendere il concerto e richiamando il rispetto per la gente che è morta a causa del Covid.

Repubblica ha riportato le parole del primo cittadino che ha spiegato gli enormi sforzi che ci vogliono per realizzare un simile evento. “Per far entrare fino a mille persone mettiamo duemila sedie, abbiamo anche la sicurezza privata e spese che sono tre volte quelle di prima. Non mancano dunque le difficoltà, però andiamo avanti. Lo facciamo e pretendiamo il rispetto delle regole, come avvenuto nei giorni scorsi” nel corso di altri appuntamenti.

Ma lunedì sera, a metà concerto, decine di persone si sono alzate e in violazione alle norme anti covid in vigore hanno iniziato a ballare nelle aree comuni. “Ho chiamato gli organizzatori e detto che non si poteva andare avanti così – ha detto Pascucci – non era possibile assumersi un rischio del genere dopo che in centinaia di concerti non abbiamo avuto neppure un contagio. Ho detto che o facevano qualcosa o avrei interrotto l’evento. Nessuno ha fatto niente e, anche se so che non si fa, sono salito io sul palco”, ha concluso il sindaco.