Andreea Rabciuc scomparsa, fidanzato indagato per sequestro di persona

Scomparsa di Andreea Rabciuc, indagato il fidanzato, Simone Gresti, per sequestro di persona. Gli inquirenti gli sequestrano il cellulare e l'auto.

Scomparsa di Andreea Alice Rabciuc, fidanzato indagato per sequestro di persona. Il 43enne è una delle ultime persone ad aver visto la ragazza, svanita nel nulla dopo aver lasciato una festa il 12 marzo ad Ancona.

Andreea Rabciuc, fidanzato indagato per sequestro di persona

Continuano le indagini sulla scomparsa di Andreea Alice Rabciuc. Il pm di Ancona Irene Billotta ha iscritto al registro degli indagati il fidanzato della ragazza, il 43enne Simone Gresti. L’accusa è quella di sequestro di persona.

La mattina del 13 aprile i Carabinieri di Jesi hanno convocato l’uomo in caserma in quanto persona informata sui fatti. Gli inquirenti gli hanno poi notificato il sequestro dell’auto, del cellulare, di un tablet e di alcuni vestiti per alcune verifiche. L’iscrizione a registro è un atto dovuto a garanzia dell’indagato. Gresti potrà partecipare agli accertamenti tecnici disposti dalla magistratura.

Dov’è Andreea? La 27enne è scomparsa dal 12 marzo

Andreea Alice Rabciuc, 27enne di origini rumene campionessa di tiro a segno, è scomparsa nel nulla il 12 marzo. La ragazza, ospite di una coppia di amici in un casolare, ha deciso di lasciare la festa dopo un brutto litigio con il suo fidanzato, Simone, che secondo le testimonianze degli amici, l’ha insultata e si è tenuto il suo cellulare“Lei voleva andare via ed è andata a piedi verso giù, verso Moie.

Lui la insultava con brutte parole lei zitta, non gli rispondeva. Voleva andarsene. Lui non voleva darle il telefono le diceva: ‘Chiamo il compagno di tua madre’”.

A quel punto, Andreea decide di allontanarsi da sola dall’edificio, come confermato anche a Chi l’ha visto“Se n’è andata incamminandosi lungo la Provinciale Montecarottese. Verso il bivio verso Castelbellino stazione. Era sabato 12 marzo, mattina”. Da allora nessuno l’ha più vista.

Secondo le testimonianze degli amici alla festa, Simone ha tenuto il telefono della ragazza“Il telefono così è rimasto in mano a lui che poi se n’è andato in auto verso la Provinciale. L’ho rivisto La domenica pomeriggio e aveva ancora il telefono di lei”. Simone avrebbe restituito il cellulare alla madre di Andreea solo la domenica pomeriggio, mostrandosi molto sorpreso della sparizione della fidanzata. Simone si è giustificato così di fronte alle telecamere di Chi l’ha visto: “Non volevo che andasse via con qualcuno che non conosco” 

Il fidanzato: “Posta ancora sui social, è nascosta da qualche parte”

Simone Gresti è convinto che Andreea sia ancora viva, nascosta da qualche parte: “Andrea è andata via da me più di una volta, ma poi è sempre tornata. Lei è fatta così, io ho imparato ad accettarla. Per come la conosco, potrebbe anche essersi allontanata di sua spontanea volontà. In questo momento potrebbe essere nascosta da qualche parte. Sarebbe un comportamento da lei, è sempre stata uno spirito libero“. Il 43enne sostiene infatti che la ragazza abbia ancora accesso ai suoi account social: “Io e lei avevamo un account in comune.

Andreea forse ha le sue password, perché il 24 marzo ha postato un video su Facebook. Si vede la sua mano che accarezza il cane. Continua a mettere like a dei post di persone che io non conosco. Credo che sia da qualche parte con qualcuno e che abbia modo di usare i social network. Il video del 24 marzo risulta essere stato girato alcuni giorni prima della scomparsa di Andreea.

Gli inquirenti hanno sequestrato il cellulare di Simone per verificare la posizione degli accessi all’account condiviso della coppia.