Allegri in tribunale contro l’ex moglie: chiesti 14 mesi per la donna

Allegri in tribunale sta affrontando una causa contro l'ex miglie, accusata di aver utilizzato il sodi del mantenimento per scopi personali.

Allegri in tribunale ha portato l’ex moglie accusandolo di aver utilizzato i soldi del il mantenimento per interessi personali. Non è un periodo tranquillo per l’allenatore della Juventus che già deve fare i conti con le vicende di campo.

Allegri in tribunale contro l’ex moglie

Non è un periodo tranquillo per l’allenatore della Juventus Max Allegri. Oltre alla situazione professionale , c’è da sistemare quella personale con l’ex moglie Claudia Ughi.

Allegri l’ha denunciata per appropriazione indebita e violazione degli obblighi familiari. La donna è accusata di aver utilizzato per i propri interessi parte dei soldi destinati al figli. Dunque, in queste settimane oltre alle vicende calcistiche, Allegri deve far ei conti anche con quelle giudiziarie.

Chiesti 14 mesi per la donna

Il pubblico ministero Davide Pretti ha chiesto una condanna a 1 anno e due mesi. Nel 2017 era stato trovato un accordo: l’allenatore bianconero avrebbe versato 10mila euro al mese per il mantenimento del figlio.

Claudia Ughi, secondo Allegri, avrebbe utilizzato parte di questi soldi per pagare l’università della figlia. A gennaio 2021, l’allenatore bianconero chiese di abbassare la cifra a 5mila euro, ma il tribunale rifiutò la proposta. Successivamente, Allegri ha presentato denuncia facendo scattare le indagini della Guardia di Finanza. Accuse respinte fermamente da Claudia Ughi, difesa dall’avvocato Davide Steccanella e dall’avvocato Paolo Davico Bonino, che ha risposto alle domande del pubblico ministero Davide Pretti, ribadendo che il denaro è stato utilizzato per l’intera famiglia.

Il processo si celebra con rito abbreviato, dopo che la stessa Ughi lo aveva chiesto nel luglio scorso attraverso i suoi legali.

 

LEGGI ANCHE: Rula Jebreal contro Giorgia Meloni: attacchi via social tra la giornalista e la leader di FdI