Sgarbi, Morgan e Cecchetto a Italia Direzione Nord

Vittorio Sgarbi e Morgan. E Claudio Cecchetto. Insieme sullo stesso palco per raccontare le loro idee per il futuro del Belpaese

Vittorio Sgarbi e Morgan. E Claudio Cecchetto. Insieme sullo stesso palco per raccontare le loro idee per il futuro del Belpaese. L’atipico tandem di attacco della cultura italiana, il sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura ed il cantautore che si è auto-definito suo sotto-sotto segretario. I due saranno protagonisti alle 20.30 dell’atto conclusivo della 17esima edizione di Italia Direzione Nord – A True Event dal titolo “Una nuova stagione” che si terrà lunedì 21 novembre presso la Fondazione Stelline in Corso Magenta 61 a Milano.

L’incontro è in collaborazione con Cenacolo Artom.

Sgarbi e le sue idee per la difesa del paesaggio

Sgarbi – intervistato da True-News.it poco dopo la nomina a sottosegretario alla Cultura – aveva già le idee chiare sui primi passi da compiere: Serve, in primis, una confederazione federale della sovrintendenza erisptto al paesaggio: va difeso dalla violenza dell’eolico che rappresenta gli affari della mafia”. E’ inutile e togliere le coltivazioni d’ uva per mettere quegli orripilanti pannelli fotovoltaici“.

Morgan e la difesa della musica italiana

Accanto a lui, potrebbe esserci, nelle vesti di consulente, anche il cantautore Morgan per cui Sgarbi nutre una grande stima. Morgan, in un’intervista al Foglio, rilasciata venerdì 18 novembre, ha già parlato di idee. A partire da un ripristino dei nastri di cantautori iconici, come Battisti e Tenco, fino a uno studio nelle scuole della musica italiana.

Cecchetto, il rivoluzionario della radiofonia

Claudio Cecchetto, candidato sindaco a Rimini durante le ultime amministrative, ha uno sguardo ampio sulla cultura e la musica italiana. Tra i fondatori di Radio Deejay, resta un personaggio fondamentale per il settore degli spettacoli in Italia.