Economy 493 nuovi miliardari in un anno. A qualcuno il Covid ha fatto...

493 nuovi miliardari in un anno. A qualcuno il Covid ha fatto bene

E poi dicono la crisi! Nell’anno della pandemia e dello sfacelo che ha causato, non tutti hanno pianto. Una piccola élite di ricchi è diventata ancora più ricca, ad esempio. Non solo: a questo gruppo di persone si sono aggiunti un bel po’ di nuovi arrivati.

Lo rivela la tradizionale classifica di Forbes delle persone più ricche del mondo, che quest’anno conta ben 493 miliardari in più. Insomma, ogni 17 ore, negli ultimi dodici mesi, un tale diventava miliardario. In tutti, i membri di questa lista sono 2755. Il loro patrimonio collettivo è di 13 mila e cento miliardi di dollari – ottomila miliardi in più dell’edizione precedente: un aumento notevole, come mostra il grafico seguente.

(Foto: Forbes.com)

È l’ennesima prova di come la crisi da Covid-19 abbia accelerato e intensificato la concentrazione di capitali da una parte, disintegrando le certezze delle fasce medie e quelle più basse. Nulla di nuovo, forse, solo l’ennesima conferma di come il club dei miliardari se la passi diversamente dal resto del mondo. Il titolo di “più ricco al mondo” spetta a Jeff Bezos, fondatore di Amazon, con 177 miliardi di dollari; a seguire, Elon Musk, la famiglia Arnauld, Bill Gates e Mark Zuckerberg. Il trionfo del digitale ed elettrico, insomma. (Qui la classifica completa.)

Anche la distribuzione geografica ci dice qualcosa sulla situazione globale. Il Paese con più billionaires rimangono gli Stati Uniti (724) seguiti sempre più da vicino dalla Cina (698) con India, Germania e Russia a seguire. In appena vent’anni, siamo passati 28 nuovi miliardari in un anno con un patrimonio totale di 39,2 miliardi ai risultati odierni. Non è stata una salita continua: ci sono stati alti e bassi, un’avanzata graduale. Ma gli ultimi due anni hanno registrato un picco ben visibile nel grafico. A qualcuno, insomma, il Covid ha fatto bene.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Più articoli dello stesso autore

Covid e patologie cardiovascolari. Battistina Castiglioni ne parla a The True Show

Come ha reagito la rete cardiologica alla pandemia Covid? La dottoressa Castiglioni, consigliere nazionale GISE, a The True Show

Anemia falciforme, gli esperti a confronto

Tremila casi in Italia ma è la punta dell'iceberg: la dottoressa Erica Daina e la professoressa Maria Domenica Cappellini spiegano cosa serve dal lato terapie e organizzazione contro la malattia rara causata da una mutazione genetica ereditaria

Rsa, il piano Regione-Finlombarda contro la crisi delle strutture

Fino a tre milioni di euro di garanzie da Regione Lombardia. Dentro al piano da 30 milioni di euro gestito da Finlombarda spa – il braccio finanziario della Regione – che in qualità di intermediario finanziario assicurerà il “sostegno del fabbisogno di liquidità” alle Residenza Sanitarie Assistenziali (Rsa) no-profit accreditate con il sistema sanitario regionale

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Notizie Correlate

Come sarà la riforma dell’Irpef di Draghi?

Tra gli obiettivi del PNRR c’è una profonda riforma fiscale principalmente attraverso una revisione dell’IRPEF. Che cosa ha in mente Draghi?

FS, Cdp, Camera di Commercio: che affari per David Casalini, re delle startup consulente della Pisano

David Casalini, fondatore e amministratore delegato di StartupItalia, è stato consulente della Pisano. Ma anche adesso che al ministero c'è Colao...

Processo Ubi: chiesti 5 anni per Santus, nella Bergamo che conta tremano Diocesi e Vaticano

La procura chiede 5 anni per Armando Santus, ex vicepresidente del Consiglio di Sorveglianza della Banca, numero uno della Fondazione Papa Giovanni XXII e fratello di un membro della segreteria di Stato vaticana. Dopo aver perso la banca locale a Bergamo tremano anche in Santi cittadini

Reinventing Cities: il Comune tira sul prezzo, i Cabassi boicottano la gara

Ormai la notizia gira nel mondo immobiliare. Reinventing Cities? I Cabassi (e tanti altri operatori) non saranno più della partita

Nei CdA italiani le donne sono il 38%

In Italia 46 donne Ceo. Nel nel settore sanitario sono il 70% della forza lavoro ma solo il 25% in posizioni di leadership. Ma le leggi funzionano: Quando Lella Golfo ha presentato la legge nel 2011, c'erano solo 170 donne nei Consigli di Amministrazione italiani, contro più di 2.700 uomini, un livello del 6%. Oggi siamo al 38%