Roadshow Salute, Monti: “Lavoro di squadra per valorizzarre medicina territoriale”

Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, ha spiegato le novità della riforma sanitaria lombarda

La riforma della sanità lombarda tocca anche il territorio di Bergamo, sede dell’ultima tappa, prima della pausa estiva, del roadshow Salute, un bene del territorio. I presidi territoriali e il futuro della sanità, il roadshow promosso da Federfarma Lombardia, con il supporto organizzativo di Inrete, per raccontare la recente riforma sanitaria lombarda.

Monti: “Lavoro di squadra per valorizzarre medicina territoriale”

A margine dell’incontro, Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, ha spiegato “come su Bergamo, una delle province lombarde più importanti, noi lavoreremo su case, ospedali e case di comunità.

Quindi potenziando la rete territoriale, ma anche valorizzando i tanti attori del territorio, a partire dalle farmacie, in un lavoro di rete, di squadra volto alla valorizzazione a medicina territoriale“.

Riduzione liste di attesa, “un tema di principio etico”

E poi aggiunge sul tema della riduzione dei tempi di attesa per le visite: “Uno degli elementi più interessanti della riforma sanitaria lombarda è quello di dare un governo maggiore di liste di attesa da parte di Regione Lombardia.

Questo ci ha permesso di aprire ambulatori la sera nel weekend, di chiedere uno sforzo in più al privato accreditato con dei meccanismi di penalizzazione qualora non venissero rispettate le liste di attesa. Questo proprio per ridurre i tempi di accesso alle cure. Un tema di principio etico, anche di accesso alle cure per tutti i cittadini lombardi. Su questo siamo al lavoro grazie a una legge innovativa che dà alla Giunta regionale gli strumenti per intervenire”.