Martina Trevisan, chi è: dall’anoressia alla semifinale del Roland Garros

Ch è Martina Trevisan, dall'anoressia alla semifinale del Roland Garros: la storia della tennista toscana sta attirando le attenzioni di tutti

Chi è Martina Trevisan e qual è la sua storia, dall’anoressia alla semifinale del Roland Garros? La tennista fiorentina sta attirando le attenzioni di tutti. Una storia di sofferenze ma anche di rilancio.

Martina Trevisan: chi è la tennista

Martina Trevisan è una giovane e talentuosa tennista italiana. Martina è nata il 3 novembre 1993 a Firenze. Lo sport è di famiglia: suo padre Claudio è infatti un ex calciatore (ha giocato anche in serie B), mentre sua madre Monica e suo fratello Matteo insegnano tennis.

La sua carriera ha subito uno stop tra il 2010 e il 2014 quando si è allontanata dal tennis, anche a causa di alcuni infortuni e di problemi legati all’anoressia. Infatti, era arrivata a pesare 46 kg: «Detestavo le mie gambone da atleta, le odiavo», ha raccontato al Corriere della Sera. Poi, ecco cosa e chi che l’hanno aiutata come un percorso psicologico, la famiglia e l’allenatore Matteo Catarsi.

«Non è stato il tennis a salvarmi, ma di sicuro mi ha dato un grande mano. Mi ha insegnato a risolvere le problematica in una maniera diversa rispetto a come ero abituata. Mi facevo spesso prendere dall’ansia e dalla fretta di risolvere immediatamente, mentre lui mi ha insegnato a gestire le difficoltà. È stato terapeutico» ha raccontato a Vanity Fair.

La semifinale del Roland Garros

Martina Trevisan ha conquistato la semifinale del Roland Garros 2022 battendo Leylah Fernandez. La vittoria è arrivata dopo  6-2 6-7 6-3.

«Al primo match point mi sono sentita tesa, nervosa, ma dopo quel punto perso ho accettato la situazione e ho ripreso a giocare. La vittoria di Rabat, la prima della mia carriera, è stata molto importante e mi ha dato tanta energia. Ero stanca, ma ho scaricato tutte le mie emozioni sul campo. I successi Slam di Schiavone e Pennetta? Ho visto Flavia e Francesca in questi giorni, per me continuano a essere un esempio».

Si gode il momento ma soprattutto Martina scende in campo con sorriso e fa cosa le piace di più: giocare a tennis.

LEGGI ANCHE: Internazionali d’Italia di Tennis, record di spettatori…e di scrocconi