Sports Malagò non molla

Malagò non molla

Che lo Sport italiano sia in un momento buio è risaputo. Sarà anche colpa del fatto che i due uomini più «potenti» del settore stanno vivendo momenti difficili. Di Spadafora, il Ministro, abbiamo appena parlato; l’altro, il Presidente del Coni Malagò, sta cercando di uscire dal pozzo dove il primo governo Conte lo aveva ricacciato togliendogli di fatto la gestione di centinaia e centinaia di milioni di euro. Memorabili i litigi con l’allora vice premier, Salvini: «è l’occupazione del Coni da parte della politica», tuonò Malagò. «È nervoso – rispose Salvini – capita quando ti toccano un sacco di soldi». I bene informati sanno benissimo che non era solo una questione economica ma anche di «potere», di quell’area di contatti, amicizie, rapporti di cui Malagò è ben fornito a Roma e non solo e che al leader della Lega (ma non solo a lui) piaceva poco, se non meno.

Ad essere sinceri non è che con il cambio di governo le cose per Malagò siano tornate come prima. Anche tra i grillini infatti c’è chi non lo apprezza al 100% e con il Ministro Spadafora siamo a rapporti «istituzionali». Sulla riforma dello sport ad esempio, arrivata in Consiglio dei Ministri, Malagò è apparso sempre freddino, per non dire contrario: «È un classico pasticcio all’italiana – ha detto il numero 1 del Coni – la situazione è molto delicata». La grande paura del Signore del prestigioso Circolo Aniene è però un’altra; non riuscire a fare sue le Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina del 2026. Una vetrina su cui politici di ogni tipo (governo, Regioni e non solo) vogliono porre la loro bandierina dato il prestigio e la ribalta internazionale.
Come sono lontani i tempi d’oro, come il famoso Capodanno del 2017 quando Malagò ospitò un gruppo di vip (Totti, Federica Pellegrini e non solo) in uno dei più esclusivi resort delle Maldive. (Foto: CONI)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Cr7 dice no alla Coca Cola, ma si presta alle pubblicità per il poker online e il pollo fritto

Cristiano Ronaldo, detto cr7, vuole riciclarsi salutista. Alla Coca Cola dice no, ma il pollo fritto e il poker online?

Green pass: come ottenerlo e quando, in quali occasioni è obbligatorio – LA GUIDA

I vacanzieri italiani stanno scaldando i motori. C’è chi è già in villeggiatura, ma molti si stanno preparando per godersi quest’estate, dopo...

Bonus vacanze 2021 aggiornamento: come, quando e dove usarlo

Tempo di vacanze, esodi di massa? Quasi: 41 milioni di italiani si concederanno un periodo di ferie lontano da casa, ben 11...

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Christian Eriksen, miracolo a metà: i medici gli hanno salvato la vita (ma il futuro è lontano dal calcio)

Grazie alla grande professionalità dei medici, Christian Eriksen sta bene. Ma il suo futuro sarà lontano dai campi da calcio

Sport in tv (non solo calcio): dalla Rai ad Eurosport, promossi & bocciati

Giugno è tempo di bilanci per la televisione. I principali palinsesti si travestono d'estate dandoci la possibilità di riflettere su quello...

Bobo Tv, chi ti sopporta più… Che nostalgia della freschezza Vieri-Cassano a Tiki Taka

Vieri e Cassano avevano portato a Tiki Taka anni fa una bella ventata di freschezza. Ma con Bobo Tv ecco che si è finiti per esagerare

Mercato Inter, è stallo: chi si compra (forse) Achraf Hakimi e Lautaro Martinez

Mercato dell'Inter al palo. I due indiziati come possibili partenti restano Achraf Hakimi e Lautaro Martinez. Ma le offerte sono ferme...

Diletta Leotta, cinepanettone con Christian De Sica e Alessandro Siani. Ma sul futuro tv resta il mistero

In attesa di scoprire quale sarà il suo futuro televisivo-calcistico Diletta Leotta è sul set del cinepanettone di Christian De Sica e...