Classifica Serie B: che lotta per i primi posti

Archiviata la gara numero 20, la classifica Serie B si fa sempre più interessante, tra primo posto, lotta ai playoff e corsa alla salvezza.

Archiviata la gara numero 20, la classifica Serie B si fa sempre più interessante, tra primo posto, lotta ai playoff e corsa alla salvezza. Anche le ultime squadre sono molto vicine e ogni partita può stravolgere i piani.

Comanda il Frosinone che è riuscito a prendere un buon distacco sulla seconda e sulla terza, ferme a -6. A combattere per il terzetto c’è anche il Bari, grande rivelazione di questa stagione.

Classifica Serie B: il Frosinone comanda, tante sorprese

Le due vittorie consecutive – e la sconfitta della Reggina – proiettano il Frosinone in vetta, pronto a regalarsi una seconda parte di stagione con l’obiettivo di risalire in Serie A. La promozione, sebbene sia lontana, adesso non è più un progetto astratto. A correre per le prime due posizioni (che implicano la promozione diretta) anche Reggina, Genoa e Bari. Tre club completamente diversi. La compagine calabrese si sta confermando, quella ligure – da retrocessa – risulta essere una delle favorite; la squadra pugliese – da neopromossa – è una delle sorprese di questa stagione.

Ecco allora la classifica aggiornata:

  1. Frosinone: 42 punti
  2. Reggina: 36
  3. Genoa: 36
  4. Bari: 33
  5. Pisa: 29
  6. Sudtirol: 29
  7. Ternana: 29
  8. Cagliari: 28
  9. Parma: 27
  10. Ascoli: 25
  11. Modena: 25
  12. Palermo: 25
  13. Brescia: 25
  14. SPAL: 23
  15. Benevento: 23
  16. Como: 22
  17. Cittadella: 22
  18. Venezia: 20
  19. Perugia: 20
  20. Cosenza: 18

Una classifica cortissima, con molte squadre a pari merito. Si lotta per gli ultimi posti dei playoff (che comprendono dalla terza all’ottava posizione) e si combatte per fuggire dalla zona calda, ovvero gli ultimi tre posti (che implicano retrocessione diretta). Lista tanto corta da mostrare appena otto punti di distacco dalla zona playoff a quella playout, dimostrazione di quanto tutto sia in bilico.

Negativo il rendimento di Brescia e Venezia, da cui ci si attendeva molto di più. Benissimo invece il Sudtirol che, dopo un inizio difficile, ha trovato se stesso. Rendimento altalenante quello del Parma, sempre ad un passo dai playoff e dall’esclusione.

Un campionato, quello cadetto, che non può che lasciare incertezza e curiosità.