Bufera su Brozovic per il canto nazista, l’Inter prende tempo

Sempre più accesa la polemica attorno a Brozovic per il canto nazista, l'Inter prende tempo per valutare la situazione: multa in arrivo?

Brozovic nella bufera per il canto nazista, l’Inter valuta la situazione. Tanto imbarazzo sui nerazzurri dopo il comportamento del centrocampista durante i festeggiamenti con i tifosi croati. Per Tuttosport si tratta di un “grave danno d’immagine” per il club milanese.

Brozovic, è caos sui social dopo il canto nazista, cosa farà l’Inter?

Non si ferma la bufera sul capitano dell’Inter Marcelo Brozovic. Il centrocampista è stato ripreso, in compagnia del compagno di nazionale Dejan Lovren, mentre festeggiava con i tifosi dopo il Mondiale. I giocatori cantano in coro “Za Dom Spremni”, in italiano “Pronto per la patria”, canto utilizzato dal movimento nazi-fascista croato noto come Ustascia durante la Seconda Guerra Mondiale. A completare il quadro vi sono i gesti con la mano di Brozovic e Lovren, identici ai saluti delle truppe fasciste croate dell’epoca.

Il video dei festeggiamenti è presto diventato virale, provocando reazioni indignate in tutto il web. Non aiuta affatto che Brozovic e i suoi compagni sono da considerarsi recidivi. In passato il giocatore “aveva intonato i versi di un’altra canzone dei Thompson, ‘Herceg Bosnia’, con riferimento alla comunità croata che durante la guerra dei Balcani a inizio degli anni novanta, si era resa protagonista di gesti criminali“. Thompson sono una band rock croata guidata dal controverso cantante Marko Petkovic, accusato spesso di sostenere e glorificare gli atti dei fascisti dell’Ustascia.

L’Inter valuta la situazione, non si esclude una multa

Per il momento l’Inter non ha preso provvedimenti immediati sul comportamento di Brozovic. Secondo il Corriere dello Sport, la dirigenza nerazzurra sta prendendo tempo per valutare attentamente la situazione. Non è escluso che Marotta decida di prendere una posizione netta. Tuttosport sostiene infatti che questa bufera rappresenti “un grave danno d’immagine pure per l’Inter”. Una volta tornato ad Appiano Gentile, Brozovic dovrà senz’altro dare molte spiegazioni. Non è escluso che l’Inter decida di punirlo con una multa esemplare.