The True Show venerdì 20 gennaio su patologie gastrointestinali, Alzheimer e benessere mentale

Patologie gastrointestinali, Alzheimer e benessere mentale al centro della nuova puntata di "The True Show" su Telelombardia dalle 19:20.

Venerdì 20 gennaio su Telelombardia, dalle 19.20 alle 20.20, appuntamento con una nuova puntata della stagione 2022/2023 di “The True Show”, la trasmissione condotta da Fabio Massa e Alessia Liparoti.

Le patologie gastrointestinali sono estremamente diffuse. Reflusso gastroesofageo, sindrome dell’intestino irritabile, diverticoli colpiscono moltissimi italiani di ogni età. Senza dimenticare il tumore del colon retto che è ancora un big killer sia per gli uomini che per le donne. E in questi giorni se n’è parlato anche a proposito di due malati balzati alle cronache di tutto il mondo: dal campione indiscusso del calcio Pelè, morto a causa di questa patologia solo tre settimane fa, alla ben meno edificante figura del boss Matteo Messina Denaro.

Patologie grastrointestinali: il caso dell’esofagite eosinofila

Negli ultimi anni i progressi e gli avanzamenti tecnologici in campo diagnostico e terapeutico sono stati numerosi. Esistono infatti malattie infiammatorie croniche intestinali che le tecniche endoscopiche di ultima generazione consentono di individuare. Tra queste c’è l’esofagite eosinofila, patologia cronica provocata da una reazione del sistema immunitario che innesca un’infiammazione di tipo allergico a cui prende parte un gran numero di leucociti eosinofili. Si tratta di una malattia rara e ancora sotto diagnosticata che però è oggetto di importanti novità terapeutiche. Di sintomi, diagnosi e nuovi farmaci ne parlano due esperti gastroenterologi, il Prof. Maurizio Vecchi (Ospedale Maggiore di Milano) e il Dr. Edoardo Vespa (IRCCS Ospedale San Raffaele).

Cercando Grazia”, l’Alzheimer e il ruolo dei caregiver

“Ogni pena può essere sopportata se la si narra, o se ne fa una storia” scriveva il New York Review of Books nel 1957. E Federica Delachi, fondatrice di Chapter4, agenzia di comunicazione e pr con un forte focus sull’healthcare, ha costruito un romanzo proprio per superare il dolore. “Cercando Grazia” (Edizioni San Paolo, 2020) racconta oltre 15 anni di malattia della madre affetta da Alzheimer e l’apporto fondamentale della badante filippina, Myrna. Dal ruolo ancora non abbastanza valorizzato dei caregiver familiari, ovvero coloro che si prendono cura di chi non è più autosufficiente, al superamento dello stigma di affidare un genitore a una casa di riposo, il libro è un’occasione di riflessione e di condivisione di un’esperienza che diventa dono, il dono appunto di trasformare il dolore in una storia.

Imprenditoria femminile e benessere mentale: la storia di Silvia Wang

E una bella storia di imprenditoria al femminile è quella di Silvia Wang. Classe 1986, nel 2015 è stata Co-fondatrice e Presidente di ProntoPro la startup che è diventata il marketplace di servizi professionali leader in Italia per chi è alla ricerca di un professionista, dall’idraulico al fotografo, passando per l’agenzia di marketing e l’avvocato, il fabbro o l’impresa di pulizie. Dal 2021 è Co-Founder & CEO di Serenis, startup tecnologica e centro medico autorizzato dall’ATS di Milano, che offre percorsi di terapia online. “Lavoro per rendere accessibile il benessere mentale” è il suo motto. E il 2 febbraio terrà anche una masterclass sull’imprenditoria dal punto di vista delle donne promossa da GirlsRestart, una delle community più attive nella valorizzazione e nel potenziamento del contributo femminile nel mondo del lavoro attraverso il progetto CEO Factory.

Gli ospiti della puntata:

Prof. Maurizio Vecchi, Direttore Gastroenterologia e endoscopia digestiva Ospedale Maggiore di Milano e Professore Gastroenterologia Università degli Studi di Milano

Dr. Edoardo Vespa, Gastroenterologo presso unità di gastroenterologia e endoscopia digestiva IRCCS Ospedale San Raffaele

Federica Delachi, Imprenditrice e autrice

Silvia Wang, CEO Serenis

La puntata è trasmessa in diretta streaming su www.telelombardia.it e si può sempre rivedere su Youtube e su True-News.