Politics Comunali, Renzi è il sassolino nella scarpa della sinistra

Comunali, Renzi è il sassolino nella scarpa della sinistra

Matteo Renzi ha rassicurato Beppe Sala in diretta televisiva. Sarà del suo schieramento alle amministrative di ottobre. La cosa non era scontata, visto che si erano intensificate le voci di una possibile fronda centrista capeggiata proprio dal leader di Rignano. L’idea che era circolata pareva avere sotto la Madonnina il suo epicentro. E invece no.

La discussione dovrebbe avere la sua ratifica ufficiale il 17 aprile, quando si terrà una riunione con la dirigenza di Italia Viva a Milano. In queste ore, oltre alle telefonate sull’asse Sala-Renzi pare ci siano state anche telefonate tra Albertini e Berlusconi. Mito? Realtà? Sta di fatto che un’opzione Albertini potrebbe far vacillare anche accordi già presi. Tornando a Renzi: il fatto tuttavia che nella capitale economica del Paese si sia trovata una quadra (in attesa della presentazione ufficiale delle liste, che potrebbe slittare ancora un po’), non vuol dire che IV non voglia un protagonismo nel resto d’Italia.

La scelta pare tra due strade alternative, che possono trovare applicazione differente a seconda delle situazioni territoriali. In certe parti d’Italia, come Milano, l’idea è quella di non contarsi andando a sciogliersi in una proposta politica più ampia. A far da “collettore” di tutte le istanze politiche su Milano dovrebbe essere Gianfranco Librandi, grande amico di Beppe Sala, Matteo Renzi e pure di Carlo Calenda. Il ruolo dietro le quinte di Librandi è stato particolarmente importante negli ultimi anni, e non mancherà anche questa volta di svolgerlo con perizia. Ma c’è anche una opzione due, laddove sui territori non si trovi il punto di raccordo. Ovvero la gara solitaria per i candidati di Italia Viva, una sorta di traversata del deserto coraggiosa ma sparigliante, un azzardo che sarebbe proprio nello stile del leader di Italia Viva. Bologna, Torino, la stessa Roma. Italia Viva potrebbe decidere di fare primarie laddove convocate per la coalizione, o di percorrere terze vie se non ci fossero le primarie, per andare a trattare in posizioni di forza per il secondo turno. Insomma, essere il lievito – secondo gli ammiratori di Renzi. Oppure essere il sassolino nella scarpa – secondo i detrattori

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Covid e patologie cardiovascolari. Battistina Castiglioni ne parla a The True Show

Come ha reagito la rete cardiologica alla pandemia Covid? La dottoressa Castiglioni, consigliere nazionale GISE, a The True Show

Anemia falciforme, gli esperti a confronto

Tremila casi in Italia ma è la punta dell'iceberg: la dottoressa Erica Daina e la professoressa Maria Domenica Cappellini spiegano cosa serve dal lato terapie e organizzazione contro la malattia rara causata da una mutazione genetica ereditaria

Rsa, il piano Regione-Finlombarda contro la crisi delle strutture

Fino a tre milioni di euro di garanzie da Regione Lombardia. Dentro al piano da 30 milioni di euro gestito da Finlombarda spa – il braccio finanziario della Regione – che in qualità di intermediario finanziario assicurerà il “sostegno del fabbisogno di liquidità” alle Residenza Sanitarie Assistenziali (Rsa) no-profit accreditate con il sistema sanitario regionale

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Antonio Barbato rinviato a giudizio

L’ex comandante della polizia locale Antonio Barbato è stato rinviato a giudizio nel procedimento aperto contro di lui per falso ideologico e frode in pubbliche forniture. Una vicenda processuale che si riferisce a fatti del 2015

Nel mondo “chiuso” della Società del Giardino c’è un nuovo presidente: Fiori

Tornare alla tradizione. Pare questa la parola d'ordine del nuovo presidente della Società del Giardino, Lorenzo Fiori

Silenzi Pd sull’addio di Gentili, il consigliere rompiballe che segue i soldi di Milano

Il Pd decide di non ricandidare a Milano il presidente della Commissione Antimafia, David Gentili. C'entrano qualcosa le sue domande scomode per la città?

Berlusconi, da drago a cui si offrono le vergini a statista (in ospedale)

Silvio Berlusconi sorprende ancora. Per 20 anni abbiamo sbagliato tutto o il panorama attuale è così desolante da far rimpiangere il passato?

Politici e social network, la top 10 dei più seguiti in Italia e nel mondo

L’avvento dei social network ha modificato radicalmente il rapporto tra la politica e i cittadini. Negli ultimi anni, in maniera esponenziale, i...