Marco Cappato, respinta la sua lista per le politiche: “Faremo ricorso”

La lista Referendum e Democrazia di Marco Cappato è stata respinta per la partecipazione alle elezioni politiche: "Faremo ricorso"

La lista Referendum e Democrazia di Marco Cappato è stata respinta per la partecipazione alle elezioni politiche, in quanto erano state presentate anche firme digitali. Lo ha affermato lo stesso Marco Cappato, il quale ha comunicato la volontà di fare ricorso contro questa decisione.

Marco Cappato, respinta la sua lista per le politiche

La lista Referendum e Democrazia di Marco Cappato è stata esclusa dalla corsa elezioni politiche del 25 settembre, in quanto erano state presentate anche delle firme digitali.

La decisione è stata confermata dalle “Corti d’Appello, dove sono state presentate le firme digitali a sostegno delle candidature”. La volontà di Marco Cappato di presentarsi alle elezioni politiche, dunque, parrebbe ora scontrarsi contro il muro regolamentare. Le firme richieste per la partecipazione alle elezioni politiche, infatti, sono unicamente cartacee e non possono ad oggi essere presentate digitalmente.

Le parole dopo l’esclusione: “Faremo ricorso”

Marco Cappato, tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni e leader della raccolta referendaria per il referendum sulla eutanasia,  ha fatto sapere la sua intenzione di fare ricorso contro questa decisione.

“Nelle prossime 48 ore – ha infatti rimarcato – predisporremo i ricorsi urgenti affinché si adegui lo strumento digitale alle farraginose, quanto poco sicure o trasparenti, modalità di raccolta firme cartacee per la presentazione delle candidature per le elezioni politiche” affermando anche che Draghi ha 48 ore di tempo per intervenire con Decreto riconoscendo la firma digitale. Ne va della credibilità delle nostre istituzioni”.