Ipotesi voto anticipato: le date possibili, c’è anche il 18 settembre

Per quanto riguarda l'ipotesi di voto anticipato, fino a ieri esclusa, circolano diverse possibilità in merito

La situazione politica è sempre più incandescente e nel pomeriggio si sta sempre più scivolando verso l’ipotesi del voto. Ma quando si potrebbe andare alle urne? Ecco le date possibili.

Ipotesi voto anticipato, date possibili

Per quanto riguarda l’ipotesi di voto anticipato, fino a ieri esclusa, circola la possibilità del 2 ottobre 2022. Secondo il quirinalista Maurizio Breda del Corriere della Sera, “è già pronto il decreto” di scioglimento delle Camere con la data del voto: “il 2 ottobre”.

Ipotesi 18 o 25 settembre

Tra le ipotesi che circolano, in verità, c’è quella anche del 25 settembre. In realtà, secondo quelle che sono le ultime notizie, è possibile che le elezioni anticipate possano svolgersi addirittura il 18 settembre.

Il Quirinale, ovviamente, ha il potere di sciogliere le camere, ma fissare la data spetta in realtà al governo, non al presidente della Repubblica. Quel che è certo è che è impellente anche la legge di bilancio, che potrebbe essere fatta prima di andare al voto.