Pharma Valzer di poltrone nella sanità ligure

Valzer di poltrone nella sanità ligure

di Francesco Floris

Valzer di poltrone nella sanità della Liguria. Se la Lombardia è alle prese con un nodo politico che determina i destini dell’attuale maggioranza e della giunta di Attilio Fontana e se il Veneto ha già fatto i conti con la dipartita di alcuni fra i suoi migliori manager e tecnici della sanità per incarichi nazionali (Domenico Mantoan in Agenas, Giorgio Palù in Aifa), ora tocca a Genova fare le sue mosse in un momento delicato visto le ultime due settimane di dibattito politico nelle regione hanno visto un accesso scontro fra maggioranza e opposizione anche sulle nomine dentro Filse, la Finanziaria regionale per lo Sviluppo economico. La giunta Toti, dopo che il governatore ha deciso di tenere per sé la delega alla Sanità mentre il dottor Brunello Brunetto è stato eletto Presidente della Commissione Sanità del Consiglio Regionale, ha approvato la nomina dei sette nuovi Direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliere della Liguria. A lasciare è Walter Locatelli, l’ideatore del sistema ligure, per fare spazio al nuovo commissario straordinario dell’Azienda ligure sanitaria (Alisa), Francesco Quaglia che assumerà l’incarico ad interim per sei mesi affiancato da tre nomi fra quelli che sono stati in prima linea durante l’emergenza pandemica per tutto il 202. Sono quelli dei due nuovi sub commissari, Filippo Ansaldi, il responsabile Prevenzione di Alisa, e l’ex direttore generale dell’Asl 5 spezzina, Daniela Troiano. Più il responsabile del dipartimento Emergenze Angelo Gratarola.
L’attuale direttore amministrativo del policlinico San Martino di Genova, Salvatore Giuffrida, ne diventa direttore generale al posto di Giovanni Ucci. Il dirigente sanitario torinese Silvio Falco diventa nuovo direttore generale dell’Asl 1 di Imperia. Dall’Asl 1 Marco Damonte Prioli passa alla guida dell’Asl 2 di Savona. Luigi Carlo Bottaro è confermato all’Asl 3. Il direttore generale dell’ospedale Gaslini Paolo Petralia diventa direttore generale dell’Asl 4 del Tigullio al posto Bruna Rebagliati. Mentre Paolo Cavagnaro passa dall’Asl 2 all’Asl 5 spezzina al posto di Daniela Troiano. Infine un incarico è stato trovato anche per l’infettivologo Matteo Bassetti, volto noto anche in televisione e sulla stampa per le numerose interviste rilasciate lo scorso anno. Sarà il nuovo responsabile del Dipartimenti interaziendale di Malattie infettive della Liguria su nomina del nuovo Commissario di Alifa per decisione diretta del Presidente Giovanni Toti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Gig economy, significato e non solo: tutto quello che c’è da sapere

Che cos'è la Gig Economy? Perché questo fenomeno economico che sta crescendo a velocità esponenziale divide tanto l’opinione pubblica?

Concorsi scuola 2021: docenti e personale ATA

Diversi i concorsi scuola previsti nel 2021: tra questi 2 concorsi straordinari e 2 ordinari per docenti e uno per personale ATA

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Covid e patologie cardiovascolari. Battistina Castiglioni ne parla a The True Show

Come ha reagito la rete cardiologica alla pandemia Covid? La dottoressa Castiglioni, consigliere nazionale GISE, a The True Show

Anemia falciforme, gli esperti a confronto

Tremila casi in Italia ma è la punta dell'iceberg: la dottoressa Erica Daina e la professoressa Maria Domenica Cappellini spiegano cosa serve dal lato terapie e organizzazione contro la malattia rara causata da una mutazione genetica ereditaria

Rsa, il piano Regione-Finlombarda contro la crisi delle strutture

Fino a tre milioni di euro di garanzie da Regione Lombardia. Dentro al piano da 30 milioni di euro gestito da Finlombarda spa – il braccio finanziario della Regione – che in qualità di intermediario finanziario assicurerà il “sostegno del fabbisogno di liquidità” alle Residenza Sanitarie Assistenziali (Rsa) no-profit accreditate con il sistema sanitario regionale

Il 28 maggio è “Salute Direzione Nord”: le domande (giuste) per la Sanità del futuro

Il 28 maggio alla Fondazione Stelline di Milano, undicesima edizione della kermesse sul Sistema Salute organizzata da Inrete: tanti ospiti fra cui Fontana, Moratti e Sileri

In Italia 4119 “farmacie rurali”: nel Recovery 72mila € di investimenti ciascuna

Dal Recovery Plan 72mila € di investimenti per ognuna delle 4119 farmacie rurali che “operano nei comuni italiani con meno di 3mila abitanti”, a cui nel tempo sono stati tagliati i sussidi regionali a causa della riduzione del bacino d'utenza