Roadshow “Salute”, Corbetta: “Le farmacie tassello della medicina territoriale”

E' chiara la visione sul futuro della sanità di Alessandro Corbetta, Vice-presidente Commissione speciale Autonomia e riordino autonomie locali di Regione Lombardia

“L’importanza di parlare di salute di sanità oggi è fondamentale. Ancora più dopo quello che è successo con il Covid che ha fatto emergere delle situazioni complicate da affrontare sul territorio, che affondano le radici in scelte sbagliate o in tagli ai fondi pubblici che sono avvenuti negli anni scorsi e quindi oggi la volontà di Regione Lombardia è quella di dare forza alla sanità territoriale”

E’ chiara la visione sul futuro della sanità di Alessandro Corbetta, Vice-presidente Commissione speciale Autonomia e riordino autonomie locali, Regione Lombardia, come dichiarato a true-news.it in occasione della tappa di Monza del roadshow “Salute, un bene del territorio”, promosso da Federfarma con il supporto organizzativo di Inrete.

“Abbiamo votato una legge in Consiglio regionale che mette a terra il Pnr con 2 miliardi di stanziamenti, di cui 800 milioni di fondi autonomi da Regione Lombardia per realizzare delle strutture territoriali: case della comunità, ospedali di comunità più vicini al territorio per rispondere a un’esigenza crescente.  Poi il tema delle farmacie è un po il tema principale di questi incontri. Non solo luoghi dove il cittadino va per comprare dei medicinali, ma farmacie che sono in grado proprio di dare una serie di servizi, tra cui la telemedicina, il servizio di scelta o revoca del medico di medicina generale.

Quindi una farmacia che diventa sempre di più un tassello fondamentale della medicina territoriale, su cui Regione Lombardia chiaramente punta molto in questa grande”.