Future “Sepolti dalla carta”: il problema del riciclaggio dei rifiuti

“Sepolti dalla carta”: il problema del riciclaggio dei rifiuti

Quella di Comieco è una questione molto importante anche perché il mercato della carta – e del suo riciclo – avrebbe bisogno di una svolta, una vera e propria rivoluzione, che temiamo non possa arrivare da questi Consorzi e questa politica. Ci vorrebbe una manovra d’urto per rimediare alla crisi che ha colpito il settore globale del riciclaggio dei rifiuti. Ci riferiamo a quanto successo a partire dal 2017, quando il governo cinese decise di aggiornare e irrigidire le norme per l’importazione di rifiuti e materiali riciclati dall’estero. Forse avrete sentito parlare di come il “blocco” cinese abbia sconvolto il riciclaggio della plastica: per anni, infatti, Usa e Europa avevano utilizzato la Cina come discarica, spedendovi i rifiuti in eccesso e liberandosene per sempre. La pacchia è finita proprio verso la fine del 2017, quando i rubinetti sono stati chiusi, stravolgendo gli equilibri occidentali.  

Lo stesso è successo anche a carta e cartone, che non sono – purtroppo – così facili da riciclare quanto ci viene raccontato, e che la Cina ha smesso di accettare a scatola (è proprio il caso di dirlo) chiusa. Al gigante asiatico è basta bloccare l’importazione di “materie non selezionata e nuova, con un massimo di contaminazione dello 0,5%”, per avere questo effetto. Così Maurizio Marchesini, imprenditore italiano nel settore del recupero della carta da macero, gridava nel 2018 di essere “sepolto” dai rifiuti: “Per la Cina partivano navi cariche di carta e cartone, non solo dall’Italia ma anche da Stati Uniti, Germania, Francia. Ora tutto si è fermato e anche i nostri mercati secondari, come l’est Europa, sono saturi”. Con le discariche piene e il ciclo del riciclo ancora sconvolto dalle mosse cinesi, serve un ripensamento del nostro rapporto con questi rifiuti: arriverà mai da Comieco?
 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Giuseppe Conte, quella corrispondenza d’amorosi sensi con Alessandro Di Battista

Giuseppe Conte vuole coinvolgere Alessandro Di Battista. E per farlo sta inviando all'ex deputato diversi segnali...

Le lauree in Italia dei prossimi 5 anni? Vincono economisti e ingegneri, difficoltà per psicologi e architetti

Laureati in Italia, chi sorride dopo gli studi? Sul podio informatici, ingegneri e avvocati. Arrancano psicologi, letterati e urbanisti

Scalo Romana a Milano, l’architetto Paolo Mazzoleni sarà consulente del Masterplan vincitore

Ci sarà anche Paolo Mazzoleni nella “partita olimpica” per la trasformazione dello scalo ferroviario di Porta Romana

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate