Vaiolo delle scimmie, vaccino: la circolare del ministero

vaiolo delle scimmie, vaccino: arriva la circolare del ministero. Ecco le categorie a cui è particolarmente consigliato

Nessuna campagna di vaccinazione di massa al momento, ma consigli sulle categorie a cui è fortemente raccomandato il vaccino per il vaiolo delle scimmie. Con una nuova circolare, il ministero della salute precisa la fascia di popolazione a cui è fortemente consigliato il vaccino

Ecco, quindi, le prime indicazioni sulle persone da vaccinare contro il vaiolo delle scimmie.

Vaiolo delle scimmie, vaccino: le categorie a cui è consigliato

Secondo quanto fatto sapere dal ministero della salute, tenuto conto dell’attuale scenario epidemico e della limitata disponibilità di dosi, le prime categorie ad alto rischio a cui verrà offerta inizialmente la vaccinazione per il vaiolo delle scimmie sono:

  • il personale di laboratorio con possibile esposizione diretta a orthopoxvirus.

  • le persone gay, transgender, bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM), che rientrano nei seguenti criteri di rischio:
  1. storia recente (ultimi 3 mesi) con più partner sessuali; e/o
  2. partecipazione a eventi di sesso di gruppo; e/o
  3. partecipazione a incontri sessuali in locali/club/cruising/saune;

e/o

4. recente infezione sessualmente trasmessa (almeno un episodio nell’ultimo anno);

e/o

5. abitudine alla pratica di associare gli atti sessuali al consumo di droghe chimiche (Chemsex)”.

Distribuzione del vaccino

Per quanto riguarda la distribuzione del vaccino, sentite le Regioni, si è stabilito di suddividere le dosi di vaccino attualmente disponibili tra le Regioni con il più altro numero di casi segnalati ad oggi che sono Lombardia, Lazio, Emilia Romagna e Veneto.