Ue, per l’Ucraina pronti 18 miliardi nel 2023

Ue, per l'Ucraina pronti 18 miliardi nel 2023. Ecco il nuovo pacchetto di sostegno per l'Ucraina

Dall’Ue anche nel prossimo anno all’Ucraina sono pronti ben 18 miliardi per il 2023. È quanto annunciato dalla presidente della Commissione Europea, che conferma così anche per il prossimo anno nuovi fondi all’Ucraina.

Ue, per l’Ucraina pronti 18 miliardi nel 2023

L’Unione Europea è pronta a sostenere l’Italia anche nel 2023, con un pacchetto di sostegno di 18 miliardi di euro. Si tratta, ha spiegato la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, di finanziamenti in tranche regolari per favorire la ripresa a breve termine dell’Ucraina e rafforzare le istituzioni colpite dall’invasione russa.

Questi fondi, rimarca anche Ursula von der Leyen, saranno il terreno per una ricostruzione che “procederà sulla strada dell’Ue“.

Il pacchetto di sostegno all’Ucraina

La Commissione Europea guidata da Ursula Von Der Leyen, dunque, propone un nuovo strumento di assistenza macrofinanziaria (MFA+) per finanziare l’Ucraina nel 2023. Un pacchetto che, è stato spiegato, offre “un’elevata flessibilità e condizioni molto favorevoli per l’Ucraina, tenendo conto della situazione attuale del Paese” e tali fondi saranno erogati “attraverso prestiti altamente agevolati, da rimborsare in un periodo massimo di 35 anni, a partire dal 2033”.

In un’ulteriore espressione di solidarietà, l’Ue propone anche di coprire i costi dei tassi di interesse dell’Ucraina, attraverso ulteriori pagamenti mirati da parte degli Stati membri al bilancio dell’Ue.