Putin “operato d’urgenza”: come sta? Le condizioni di salute dello zar

Le condizioni di salute dello Zar sono davvero in peggioramento? Come sta oggi il presidente russo Vladimir Putin?

Le condizioni di salute di Vladimir Putin non sarebbero molto buone, tanto che starebbe aspettando a breve un’operazione d’urgenza.

Putin “operato d’urgenza”: come sta?

Vladimir Putin sta per essere operato d’urgenza, forse già nella notte di lunedì 16 maggio. Il motivo? Una “grave forma di cancro” per la quale è stato ricoverato negli scorsi giorni in gran segreto. Di questi rumors sulle condizioni di salute dello zar ha parlato Francesco Semprini sul quotidiano La Stampa in un articolo che ha parlato delle condizioni di salute dello zar.

Le sue condizioni, secondo queste notizie che trapelano, sarebbero critiche e il Cremlino avrebbe fatto di tutto per nascondere l’intervento. L’ultimo a parlare pubblicamente delle condizioni di salute di Putin è stato il capo dell’intelligence ucraina Kyrylo Budanov, nel corso di un un’intervista rilasciata a Sky News nei giorni scorsi. All’emittente aveva infatti dichiarato che il presidente russo “è gravemente malato di cancro” senza però fornire prove di questa affermazione. Sempre Budanov aveva poi aggiunto che, anche per questo motivo, in Russia sarebbe in corso “un colpo di stato per destituire lo Zar”. La Stampa aggiunge anche che in una registrazione ottenuta dalla rivista New Lines si sente un oligarca vicino al cremlino dire che Putin è “molto malato di un tumore al sangue”.

Come sta Putin? Le condizioni di salute dello zar

L’operazione d’urgenza, secondo anche fonti di intelligence straniere, sarebbe stata fissata “non più tardi del 16 maggio” tra l’1 e le 2 di notte” e affidata a medici russi. “Ci sono prove secondo cui, all’incirca una settimana fa, c’è stata una corsa in clinica del presidente russo, era notte, stava molto male” affermano fonti dei servizi americani.

Secondo alcuni osservatori, inoltre, Putin alla parata del 9 maggio è stato visto “trascinare la gamba destra” e con un “viso pallido”.