Pizza di Cracco: prezzo, recensioni, menù, ricetta

Pizza di Cracco: prezzo elevato ma che ha incontrato sia giudizi positivi sia negativi. Anche il famoso pizzaiolo dei social ha detto la sua

Pizza di Cracco prezzo: nel locale dello chef a Milano nella Galleria Vittorio Emanuele, continua la polemica sui prezzi spropositati della sua pizza.

Pizza di Cracco: prezzo

Pizza margherita più acqua con un costo di 29 euro: c’è chi grida allo scandalo, chi invece crede si accettabile. Resta oggettivo il prezzo elevato di una margherita anche se parliamo di uno degli chef più titolati. Non sono mancate le polemiche così come i giudizi positivi.

Pizza di Cracco: recensioni

Tanti sono stati i commenti riguardo il prezzo in particolare della pizza di Cracco. Il famoso pizzaiolo, molto seguito sui social, Enrico Porzio è andato ad assaggiare la pizza da Cracco.

Dopo la degustazione, Porzio ha commentato in maniera tutto sommato positiva la pizza di Cracco. Ben diversa da quella napoletana, somiglia alla romana, spiegando la composizione dell’impasto precotto e le caratteristiche della farcitura di ottimi ingredienti, con un video diventato virale in poche ore.

Secondo Porzio: “51 euro per due margherite ma, conclude il nostro pizzaiolo, ci può stare”.

Pizza di Cracco: menù

Ecco il menù della pizza di Cracco: “La nostra specialità è la Pizza (con la P maiuscola) con cottura in forno a legna, come vuole la tradizione, e disponibile di svariati impasti (classico, ai cereali, integrale, kamut)”.

La ricetta

Mettete il lievito madre in una ciotola e scioglietelo con la metà dell’acqua, mescolate fino ad ottenere una crema.

Unite quindi la farina Petra 9 biologica, il sale e l’olio extravergine e l’acqua rimasta, mescolate e poi impastate a lungo fino ad avere un composto omogeneo. Dato che le farine macinate a pietra sono più grezze, regolate la quantità dell’acqua in base a quanta ne assorbe il vostro impasto.

Mettete l’impasto in una ciotola unta di olio, copritelo e fate lievitare nel forno spento con la luce accesa per 6 ore. Stendete l’impasto con le mani in due teglie rotonde e lasciatelo abbastanza spesso.

Coprite e fate lievitare ancora un’oretta.

Nel frattempo preparate la salsa, potete usare una passata di pomodoro da far stringere con olio, sale e origano, oppure usare i pomodori pelati, schiacciarli e cuocerli a fuoco dolce. Il pomodoro della pizza di chef Cracco sembra abbastanza ristretto.

Mettete il pomodoro sulla pizza e conditela con un filo di olio. Cuocete la pizza in forno caldo a 220°C per 20 minuti circa. Tagliate la mozzarella di bufala a fette, fatela sgocciolare e mettetela sulla pizza, unite un po’ di pomodoro, origano e olio a crudo e servite.