Live

Pietro Taricone, il ricordo dell’attore 11 anni dopo la sua morte

Pietro Taricone, 11 anni fa la sua morte dopo un incidente con il paracadute. Il ricordo della compagna e dell'amico Salvo Veneziano

Sono poche le persone che, passate per la Casa del Grande Fratello, vengono ricordate con affetto e stima dagli italiani. E Pietro Taricone, mancato esattamente 11 anni fa, è uno di questi concorrenti. La sua carriera da attore, lanciata dal reality del Grande Fratello, lo portò su tanti prestigiosi schermi. Qualche esempio? La fiction Distretto di Polizia 3, Ricordati di me diretto da Gabriele Muccino. Recitò anche nel film Maradona – La mano de Dios di Marco Risi. Era soprannominato anche “O Guerriero” e il suo sorriso è rimasto impresso nella mente di tanti italiani.

Pietro Taricone e l’incidente con il paracadute

Nato a Frosinone da una famiglia in Provincia dell’Aquila, Pietro Taricone è stato un attore e personaggio televisivo italiano. Undici anni fa la tragedia: un lancio con il paracadute, e un errore nella fase di atterraggio, fu occasione di un grave incidente. I soccorsi furono tempestivi e fu portato urgentemente in ospedale. Ma per le sue condizioni, considerate già gravissime, morì la notte del 29 giugno 2010 quando aveva solo 35 anni.

Il ricordo a 11 anni dopo la sua morte

Uno degli amici che lo ricordano è l’amico Salvo Veneziano11 anni che sei volato via….Sembra ieri….#pernondimenticare #mai“.

Era legato sentimentalmente all’attrice polacca Kasia Smutniak dalla cui unione è nata Sophie (che oggi ha 16 anni). “Chiunque lo abbia conosciuto ha capito che era una persona speciale, era veramente unico. Lui era sempre molto riservato, sensibile e molto schietto. Io sono stata la più fortunata perché‚ l’ho avuto per otto anni tutto per me” è il ricordo commovente di Kasia Smutniak. La donna ha poi fondato la Pietro Taricone Onlus, una associazione no-profit che ha fondato nel dicembre 2011 insieme ad alcuni amici in memoria del compianto Pietro.