Panettone più buono d’Italia 2021: la classifica

Il panettone più buono d'Italia 2021 è quello di Renato Bosco di San Martino Buon Albergo (VR). Ecco tutta la classifica

Il Panettone più buono d’Italia 2021, secondo il Gambero Rosso, arriva da San Martino Buon Albergo (provincia di Verona). Questo dolce, come sappiamo bene, è un caratteristico del Natale e la sua buona riuscita dipende da diverse variabili: umidità nell’aria, temperatura, odori presenti in laboratorio, gestione del lievito. Fare il panettone, soprattutto quello artigianale, è un’arte che caratterizza i bravi pasticcieri e non esiste un’unica ricetta per prepararlo. Si tratta di un prodotto amatissimo dagli italiani e che può raggiungere grandi vette.

Panettone artigianale, una bontà tutta italiana

Il panettone, dunque, è un prodotto di alta gastronomia e pasticceria. Ma quali sono i più buoni? Gambero Rosso ha provato a redarre una classifica dell’anno tenendo conto di vari parametri. Il gruppo di esperti che è stato coinvolto nella degustazione prevede Mara Nocilla (giornalista del Gambero Rosso), Monia Achille (pasticciera e cioccolatiera di Isanti, Corchiano – VT), Cosimo Branca (chef di Gambero Rosso Academy), Gabriella Ciofetta (assaggiatrice professionista di olio), Loris Sorito (pasticciere), Francesca Tommei (consulente di pasticceria da laboratorio e panificazione).

Per ogni panettone sono stati valutati l’analisi visiva dell’aspetto esterno, analisi visiva dell’interno, analisi olfattiva, gustativa, della struttura e della frutta.

Panettone più buono d’Italia 2021: la classifica

La classifica del panettone più buono d’Italia, quindi è la seguente.

  • A vincere l’agognato primo posto è stato il pasticciere Renato Bosco di San Martino Buon Albergo (VR)  con un panettone molto elegante e di un color nocciola molto omogeneo
  • Secondo classificato è il Panificio Ascolese – San Valentino Torio (SA)
  • Terzo classificato il panettone della Cremeria Capolinea – Reggio Emilia 

Fuori dal podio, invece, troviamo:

  • Il Chiosco – Lonigo (VI) 
  • Panificio D’Angelo – Palermo
  • Dolcemascolo – Frosinone
  • Fiasconaro – Castelbuono (PA) 
  • Follador – Pordenone 
  • Fratelli Lunardi – Quarrata (PT)
  • Gabbiano – Pompei (NA)
  • Forno Gentile – Gragnano (NA)
  • Gran Caffè Romano – Solofra (AV)
  • Grué – Roma
  • Iginio Massari Alta Pasticceria
  • Olivieri 1882 – Arzignano (VI)
  • Opera Waiting –  Poggibonsi (SI)
  • Pasquale Marigliano – Ottaviano (NA)
  • Patrizi – Fiumicino (RM)
  • Ricci – Montaquila (IS)
  • Sal De Riso Costa d’Amalfi – Minori (SA) 
  • Tiri 1957 – Potenza