Nepal, ritrovato alpinista italiano scomparso: “Sto bene”

Nepal, ritrovato l'alpinista italiano scomparso. Allarme rientrato per Giampaolo Corona, in contatto radio con i soccorsi: "Sto bene".

Nepal, ritrovato alpinista italiano disperso sull’Annapurna: “Sto bene, non ho bisogno di supporto”. La squadra di soccorso è riuscita a mettersi in contatto con il 49enne Giampaolo Corona, del quale si erano perse le tracce da 24 ore.

Nepal, ritrovato l’alpinista italiano scomparso: “Sto bene”

Buone notizie su Giampaolo Corona, l’alpinista italiano 49enne disperso da ieri pomeriggio sul monte Annapurna, in Nepal. Le ricerche in elicottero hanno permesso alla squadra di soccorso di mettersi in contatto radio con l’escursionista trentino.

Corona ha riferito al pilota di aver raggiunto la vetta e di essere in grado di proseguire da solo nella discesa: “Sto bene e per ora non ho bisogno di alcun supporto”. Secondo un articolo dell’Himalayan Times, l’alpinista è stato visto scendere attorno al Campo 4, a 74oo metri di altezza.

La scalata di Giampaolo Corona

L’alpinista ha conquistato la vetta del monte nepalese, alta più di 8mila metri, senza bisogno di ossigeno supplementare o portatori d’acqua.

Corona ha infatti scalato l’Annapurna in stile alpino, come già fatto in passato in diverse sue spedizioni in Nepal, Pakistan e India. Lo scorso 27 aprile lo scalatore aveva pubblicato il suo ultimo aggiornamento sull’impresa sul suo profilo Facebook: “Siamo a 7000, io, Hans e Tim. Siamo quelli più in alto. Più in basso ci sono gli altri, con gli sherpa e tutto il resto. Domani è il summit day.

Quando vediamo accendersi le loro frontali, ci mettiamo in moto anche noi. Meteo buono. È il momento giusto. O la va o la spacca”.